Casper Ruud esalta la grande vittoria di Jannik Sinner al Miami Open



by MARIO TRAMO

Casper Ruud esalta la grande vittoria di Jannik Sinner al Miami Open

Il torneo di Miami di Jannik Sinner sta diventando giorno dopo giorno incredibile. Il tennista azzurro è arrivato, visto il ritiro di pochi giorni fa ad Indian Wells, qui a Miami non nelle migliori condizioni ed il calendario non semplice ha complicato le sue condizioni.

Quello che ha fatto qui a Miami è per certi versi incredibili e mostra la sua grande tenacia e forza d'animo. Emil Ruusuvuori e Pablo Carreno Busta, Jannik Sinner ha annullato ben 8 match point in due gare sorprendendo tutti gli addetti ai lavori con non solo i media ed i tifosi, ma gli stessi colleghi hanno esaltato il successo dell'azzurro.

Il tennista norvegese e membro della Top Ten Casper Ruud ha esaltato la sfida tra Sinner e l'esperto atleta spagnolo: Ruud ha sottolineato il livello incredibile della sfida e ha ricordato come il tennis a volte possa essere 'brutale'

Un tweet molto chiaro:

Jannik Sinner ed il grande successo su Pablo Carreno Busta

Dopo la vittoria su Ruusuvuori quello che è apparso incredibile nel match contro Carreno è che più volte Sinner si sia trovato ad un passo dal baratro ed in più occasioni l'azzurro abbia trovato la forza di reagire e rispondere alle avversità.

Nel secondo set, sotto un set a zero, Sinner ha sul 4-5 annullato un match point sul proprio servizio e successivamente infilato una serie di punti che lo hanno portato poi a chiudere il set per 7-5. La vera grande lezione è avvenuta nel decisivo terzo set: l'azzurro ha prima reagito al 2-5 e 0-30 per l'avversario e poi sul 4-5 ha annullato ben quattro match point sul proprio servizio all'avversario, in un match eterno e che i tifosi azzurri hanno seguito ormai con il cardiopalma.

Ottenuto il 5 pari Jannik ha poi realizzato il break decisivo nell'undicesimo game e chiuso un match che resterà probabilmente nella storia di questo sport. Ora, eventuali problemi fisici permettendo, Sinner affronterà agli Ottavi di finale Nick Kyrgios, quel Nick che circa una settimana fa non riuscì ad affrontare a causa di problemi fisici che lo costrinsero al ritiro ad Indian Wells.

Solo venti anni e numeri pazzeschi per quello che, come sottolineò Bublik, a volte 'non è umano'

Casper Ruud Jannik Sinner