Beffa Jannik Sinner: addio Indian Wells prima di giocare



by   |  LETTURE 12238

Beffa Jannik Sinner: addio Indian Wells prima di giocare

Un annuncio decisamente inaspettato, che ha colto tutti di sorpresa. Jannik Sinner ha deciso di ritirarsi dal Master 1000 di Indian Wells, concludendo agli ottavi di finale la sua aventura nel torneo californiano. Una brutta notizia per l'altoatesino, che aveva comunque la possibilità di fare altri punti importanti: avrebbe dovuto affrontare sul campo 2, proprio al termine del match di Matteo Berrettini contro il serbo Miomir Kecmanovic, l'australiano Nick Kyrgios, che dunque ha staccato il pass per i quarti senza giocare e spendere ulteriori energie (prossimo avversario il vincente fra il campione imbattuto spagnolo Rafael Nadal e l'americano Reilly Opelka).

"Jannik Sinner si è ritirato dal tabellone di singolare a causa di una malattia. Nick Kyrgios avanza per walkover" questa la comunicazione apparsa sui canali social del Bnp Paribas Open. L'azzurro ha accusato dei problemi fisici, precisamente allo stomaco, durante l'ultima sfida con il francese Bonzi, riuscendo a stringere i denti e a vincere addirittura il confronto dopo oltre 2 ore e mezza di dura battaglia.

Questo episodio potrebbe essere alla base del forfait dell'italiano, che in conferenza stampa non ha voluto entrare nel dettaglio di quello che gli è accaduto (con l'aiuto dello staff medico, ha bevuto una bibita gassata e sembrava riprendersi dalla 'crisi').

Si conclude la sua avventura

Due vittorie a Indian Wells con Laslo Djere e Benjamin Bonzi per Jannik Sinner, che dunque ha abbandonato la competizione. Il tennista nativo di San Candido ha pareggiato praticamente il risultato ottenuto nel 2021, quando fu sconfitto proprio agli ottavi dallo statunitense Taylor Fritz.

A livello di classifica mondiale, nessun punto guadagnato dal ragazzo ora allenato da coach Simone Vagnozzi. Ora tutti temono sulle condizion di Sinner: si spera che il problema non sia più grave del previsto e che il talentuoso 20enne possa essere al via del Master 1000 di Miami, nel quale deve difendere la finale raggunta nella scorsa annata.