Italia, Jannik Sinner è un portafortuna: il dato che celebra l'azzurro



by   |  LETTURE 2664

Italia, Jannik Sinner è un portafortuna: il dato che celebra l'azzurro

Erano circa sei mesi fa quando il giovane talento e numero due italiano Jannik Sinner finì nel mirino della critica per la scelta di rinunciare alle Olimpiadi. Nonostante le spiegazioni del caso in tanti tra i tifosi italiani attaccarono l'altoatesino parlando anche di uno 'scarso' patriottismo.

Mesi dopo la situazione è cambiata, Sinner ha sempre giocato in maglia azzurra ed ha sempre onorato al massimo la nazionale. Complici i consueti purtroppo infortuni che colpiscono il nostro numero uno Matteo Berrettini, Jannik Sinner ha preso sulle spalle la nostra nazione ed è diventato il nostro leader.

Nel corso della sua avventura con la maglia dell'Italia, Jannik Sinner ha ottenuto ben 8 vittorie in altrettanti incontri, tenendo un rendimento incredibile finora del 100 %. Spesso va detto ha incontrato tennisti di classifica inferiore, ma Jannik, anche soffrendo e nonostante la stanchezza dei tanti impegni (giocando anche il doppio), ha ottenuto un rendimento di livello e ha aiutato questo weekend l'Italia ad ottenere il pass per la fase a Gironi del prossimo Settembre di Coppa Davis.

L'Italia ha sofferto più del previsto ma ha ottenuto il successo, vincendo 3 a 2 contro un'ostica Slovacchia. Tra la fine del 2021 e l'inizio del 2022 l'azzurro ha avuto ottimi numeri e ha dimostrato di avere grande continuità sia nei tornei Atp che con la maglia della Nazionale.

Italia, il dato che celebra Jannik Sinner

Dopo Isner, Galan, Cilic, Purcell, Rinderknech e Safiullin Jannik continua a far sognare l'Italia ed ha ottenuto due vittorie su due contro gli slovacchi Gombos e la sorpresa Horansky, tennista che poche ore prima aveva battuto Lorenzo Sonego.

Sinner ha sofferto nei due match, non sono stati facili in una trasferta dove i tennisti slovacchi sono apparsi in fiducia fin dall'inizio ma ha usato il vantaggio del ranking ed ha ottenuto due importanti vittorie. Jannik, per non farsi mancare nulla, ha disputato anche il doppio insieme a Simone Bolelli, ha offerto una buona prova ma i due hanno ceduto nel tie-break decisivo. L'Italia ha trovato una stella ed è più che mai italiana.