Massimo Sartori commenta il divorzio tra Jannik Sinner e Riccardo Piatti



by   |  LETTURE 17672

Massimo Sartori commenta il divorzio tra Jannik Sinner e Riccardo Piatti

Dopo la pausa forzata a causa della positività al Coronavirus e il clamoroso cambio di coach Jannik Sinner è tornato in campo con una vittoria con il brivido. Il tennista azzurro è stato ad un passo dalla sconfitta, ha annullato tre match point ed ha ribaltato con grande tenacia la sfida al primo turno di Dubai contro il tennista spagnolo Davidovich Fokina.

Massimo Sartori, coach di Andreas Seppi e colui che ha realmente scoperto il giovane talento azzurro e numero dieci delle classifiche mondiali, ha rilasciato un'interessante intervista ai microfoni del Corriere del Veneto.

Ecco alcune sue dichiarazioni: "Il divorzio con Piatti? Faccio una premessa, Jannik decide sempre e solo lui. Anche nel 2015 fu cosi, poi in questi anni ha fatto grandi esperienze affrontando grandi tennisti ed entrando a soli 20 anni nei primi dieci tennisti al mondo.

Penso che alla fine si è visto meno forte dei primi 5-6 al mondo e gli è venuto qualche dubbio, ma credo che anche per prendere queste decisioni bisogna essere molto maturi. Un ritorno con Jannik? Sono contento per i miei ragazzi, ma Sinner ha bisogno di persone nuove accanto a lui, non solo per il tennis ma anche per questioni extra tennistiche"

Le ultime su Jannik Sinner

Negli ultimi due anni Sinner ha mostrato una crescita incredibile vincendo diversi tornei Atp ma anche entrando in Top Ten e mostrandosi come uno dei giovani più interessanti del circuito, sicuramente il più interessante giovane tennista italiano.

Oltre ad aver vinto le NextGen Atp Finals anni fa, Sinner ha debuttato nel 2021 nelle Finals di Torino dove entrando da riserva ha vinto un match ed è stato ad un passo dal clamoroso successo contro il numero due al mondo Daniil Medvedev.

Anche oggi contro Davidovich l'azzurro ha mostrato il suo talento e soprattutto la sua grande tenacia ribaltando una situazione molto complicata, sotto 6-3 con tre match point a favore per l'avversario e regalandosi il pass per il secondo turno dove affronterà il tennista britannico Andy Murray.

Nell'ultimo impegno a fine 2021 l'ex numero uno al mondo ebbe la meglio a Stoccolma ed ora Jannik proverà a prendersi la sua personale rivincita.