Le prime parole di Jannik Sinner a Dubai: "Ecco cosa mi piace di Vagnozzi"



by   |  LETTURE 9960

Le prime parole di Jannik Sinner a Dubai: "Ecco cosa mi piace di Vagnozzi"

Il suo debutto a Dubai è stato molto positivo: vittoria importante ottenuta in doppio con l'amico polacco Hubert Hurkacz, sia per proseguire il cammino in tabellone che per prendere confidenza con il campo e la superficie molto veloce.

Jannik Sinner è pronto e motivato a cominciare un nuovo capitolo della sua carriera da giocatore di tennis professionista, nonostante abbia appena 20 anni di età. L'altoatesino ha preso la coraggiosa decisione di separarsi da Riccardo Piatti e di scegliere Simone Vagnozzi come suo allenatore per continuare l'avventura nel circuito Atp e non abbassare il proprio rendimento di risultati (anzi, migliorarlo ulteriormente).

Le sue parole

Intervistato da Tennis Tv, l'azzurro ha spiegato un po' l'attuale situazione: "Ovviamente è un grande cambiamento per me, ho passato ottimi anni con il mio coach e team. Ora sono qui con lui, mi piace il modo che ha di entrare in sintonia, cercando di aggiungere qualcosa di nuovo al mio stile di gioco” ha dichiarato all'inizio di un'intensa settimana.

L'italiano ha specificato come non sia stata una scelta improvvisata quella di Vagnozzi, presa invece con diverse riflessioni alla base. I due si erano conosciuti già da un po' di tempo: "È un ragazzo che si concentra molto sul campo e questo per me è molto importante.

Con Marco Cecchinato e Stefano Travaglia ha conquistato dei buonissimi risultati" ha aggiunto. Una bella sfida per entrambi, a Dubai il primo esame: "È tutto nuovo, ci stiamo allenando da una settimana e mezzo.

Non penso che diminuiremo la quantità di lavoro, perché ho sempre lavorato tanto per continuare a migliorarmi. Anzi, probabilmente aumenterà e sono molto carico all’idea di lavorare con lui" ha concluso.

Un debutto non semplice nella città degli Emirati Arabi Uniti per il numero 10 del ranking mondiale, che sarà ai nastri di partenza come quarta testa di serie. Il primo avversario sarà l'ostico spagnolo Davidovich Fokina, assolutamente da non prendere sotto gamba seppur parta ovviamente con tutti i favori del pronostico. Il match è in programma martedì 22 febbraio intorno alle ore 13 sul campo centrale.