Riccardo Piatti risponde a Jannik Sinner dopo la separazione



by LUCA FERRANTE

Riccardo Piatti risponde a Jannik Sinner dopo la separazione

A volte anche i rapporti migliori, che non possono sembrare minimamente in discussione e a rischio, finiscono. Nel pomeriggio di mercoledì 16 febbraio è arrivata l'ufficialità che si aspettava ormai da giorni, viste le forti indiscrezioni e le tante conferme sulla vicenda: Riccardo Piatti non è più il coach di Jannik Sinner, che dunque cambierà la sua guida tecnica (praticamente certo un team con a capo l'ex giocatore Simone Vagnozzi e un super allenatore ancora da ufficializzare).

Nella scorsa settimana le prime ipotesi sulla separazione hanno letteralmente sconvolto il mondo del tennis, per via del bellissimo rapporto che si è percepito fra i due e probabilmente per il momento della coraggiosa decisione presa.

Il 63enne di Como ha sicuramente vinto una nuova scommessa. Prendere all'età di 13 anni un campione giovanile dello sci, che ha deciso incredibilmente di lasciare uno sport in cui stava ottenendo grandi risultati per lanciarsi nel tennis, e farlo diventare un giocatore professionista di grande livello non è assolutamente cosa da tutti.

Sacrificio, duro lavoro e una mentalità sempre vincente hanno portato l'azzurro a compiere passi da gigante, a migliorare costantemente il suo stile di gioco e arrivare a giocarsi i tornei più importanti con i migliori.

Il merito di questo va anche alla figura di Riccardo Piatti, che ha creduto fin dal primo istante in Jannik e lo ha cresciuto prima di tutto come ragazzo dal 2014 ad oggi. Forse il rammarico più grande di non essere riuscito a togliersi uno sfizio comunque importante: vincere una competizione del Grande Slam, peraltro da trainer di un atleta italiano.

Il messaggio di Piatti

Alla nota ufficiale sulla separazione di Jannik Sinner, apparsa sui suoi canali social, è seguito un comunicato dello stesso allenatore, che ha riassunto in poche parole i bellissimi anni passati con il 20enne nativo di San Candido.

"Sono grato di aver avuto l'opportunità di allenare un talento come lui e sono orgoglioso di ciò che abbiamo realizzato insieme" ha dichiarato. "Ti auguro tutto il meglio per il proseguimento della carriera" ha anche aggiunto Piatti.

Jannik Sinner