ATP Cup, brutta notizia per Jannik Sinner: le ultime



by   |  LETTURE 30117

ATP Cup, brutta notizia per Jannik Sinner: le ultime

Le buone prestazioni di Jannik Sinner all’ATP Cup, valide altrettante vittorie (tre successi nei tre incontri di singolare), non sono bastate al tennista altoatesino a mantenere la 10° posizione del ranking mondiale, che da lunedì 10 gennaio sarà ufficialmente occupata da Felix Auger-Aliassime.

Il tennista canadese, complice anche il prestigioso successo contro il numero 3 del mondo Zverev, ha accumulato ben 135 punti ATP durante questi ATP Cup, vincendo anch’esso tre partite e scavalcando così il tennista italiano, che nonostante le tre vittorie raggiunge quota 3390 punti nel ranking, contro i 3433 di Auger-Aliassime.

Il 21enne canadese sarà impegnato nella notte nelle semifinali contro la Russia e potrà ottenere altri punti, anche se l’ostacolo Medvedev sembra comunque insuperabile. La beffa per Sinner è doppia visto che, con il sorpasso subito ad una settimana dall’inizio del primo slam dell’anno, Jannik perderà anche la possibilità di essere testa di serie numero 8 agli Australian Open, a vantaggio proprio di FAA, ancora possibile vista l’attuale positività di Rublev, il dubbio Tsitsipas e il caso Djokovic.

I motivi del sorpasso

Nonostante la sconfitta nel proprio match inaugurale nel derby nordamericano con lo statunitense Fritz, Felix Auger-Aliassime ha saputo rifarsi alla grande, battendo prima il britannico numero 12 del mondo Cameron Norrie, poi imponendosi contro il tedesco Alexander Zverev, numero 3 del mondo e vincitore delle ultime ATP Finals.

La differenza tra Jannik e Felix l’hanno fatta lo spessore degli avversari affrontati e i corrispettivi punti assegnati: il canadese, essendo numero uno della propria nazione, ha affrontato tennisti di alta classifica, di conseguenza i punti assegnati ad ogni vittoria sono stati più alti (la sola vittoria contro Zverev è valsa a Felix 90 punti); Sinner invece, essendo classificato dietro Berrettini (7°), si è scontrato contro avversari di seconda fascia (il francese Rinderknech era 58esimo, Purcell e Safiulin oltre la 100esima posizione), guadagnando così 80 punti in totale.