Atp Cup, Jannik Sinner resta imbattuto: le sue parole dopo il successo italiano



by   |  LETTURE 4661

Atp Cup, Jannik Sinner resta imbattuto: le sue parole dopo il successo italiano

La prima partita con la maglia azzurra è stata ‘solamente’ nell’edizione 2021 della Coppa Davis. Fin dall’inizio ha dimostrato le sue grandi qualità ed è diventato a tutti gli effetti una garanzia per tutta la squadra.

Jannik Sinner non sbaglia e continua il rendimento positivo in Atp Cup, aggiudicandosi la seconda e terza gara della stagione 2022, valevole stavolta per la seconda giornata del girone B. L’altoatesino, in singolare, non è sembrato più brillante del solito e della prima gara con l’australiano Purcell: una prestazione meno eccezionale col francese Rinderknech che però è stata sufficiente per vincere il proprio match in due set.

Il talentuoso 20enne è poi sceso nuovamente in campo per il doppio, non decisivo visto che Matteo Berrettini ha battuto Humbert. Affiancato dal 25enne romano, i due sono stati bravi a sbloccare finalmente il gruppo anche nelle gare di coppia, dopo continue sperimentazioni che avevano portato solo sconfitte dalla Coppa Davis.

Un 3-0 importante targato anche dal numero 10 al mondo, che ha mosso pure il suo ranking personale Atp.

Le dichiarazioni di Jannik

Sinner si è presentato davanti ai media in conferenza stampa per commentare il risultato: “È fantastico far parte di questo gruppo.

Tutti sono grandi giocatori e questo ti aiuta molto nel processo di miglioramento come tennista. Sono contento di aver vinto entrambi gli incontri” ha affermato. Qualche difficoltà in più nell’individuale: “Giocavo per la terza volta con Arthur e devo dire che non è mai facile.

Il primo set avevo tutto sotto controllo, ma nel secondo ho perso un po' di quell'intensità che avevo mostrato nel primo set. Per fortuna ho trovato il modo di chiudere il match al tie-break" ha aggiunto.

E sul doppio con Berrettini: “È stata una bella esperienza. Sarà la prima di tante con lui. Penso che la chiave sia nella fiducia che hai nel gioco del tuo partner. Matteo ha un servizio incredibile, che mi rende molto più vincente a rete. Ognuno ha le sue armi e le abbiamo ben usate per ottenere questa vittoria” ha concluso.