Atp Cup, Jannik Sinner commenta l’ottima vittoria all’esordio



by   |  LETTURE 5473

Atp Cup, Jannik Sinner commenta l’ottima vittoria all’esordio

L’avversario è cambiato all’ultimo (problema fisico all’anca per James Duckworth, che ha dovuto rinviare il terzo confronto con l’azzurro); il pronostico della vigilia no. Un concentratissimo Jannik Sinner ha cominciato nel migliore dei modi la stagione 2022 di tennis, battendo con un netto e convincente 6-1, 6-3 Max Purcell, numero 176 del ranking mondiale.

L’altoatesino ha così portato a casa il primo punto per l’Italia nel match con l’Australia, valevole per la prima giornata del girone B di Atp Cup. Il talentuoso 20enne è stato sempre sul pezzo durante tutta la gara, concedendo qualcosina al rivale soltanto nel secondo set, quando conduceva sul 4-1 ed era reduce da una serie incontrastata di game vinti di fila.

Il numero 10 della classifica e due italiano ha imposto subito un altro ritmo alla sfida, non sbagliando praticamente nulla e non permettendo a Purcell di andare a rete con facilità. Partita controllata in scioltezza e portata a casa in poco più di un’ora.

Le parole al termine dell’incontro

Felice della prestazione e del primo successo del nuovo anno. Jannik si è presentato così all’intervista in campo, proprio alla fine del confronto: “Penso di aver disputato un buon match.

Sono molto contento di come ho approcciato e giocato la partita. Sono stato solidissimo. Ho commesso davvero pochi errori gratuiti e sono orgoglioso di aver conquistato il punto per l’Italia” ha dichiarato. Poi ha proseguito: “Non ho concesso quasi nulla al mio avversario e ho provato a giocare più profondo possibile per non dargli l’opportunità di scendere a rete (una tattica che per i primi 45 minuti ha funzionato alla grande)”.

Sulle condizioni: “Si è già visto nel corso della stagione scorsa, mi piace giocare al chiuso. La gara si è disputata in modo lineare. All’aperto sarebbero state molto più diverse”.

E sulla partita del compagno di squadra aveva affermato: “Spero ora che Matteo Berrettini possa chiudere i conti. Sappiamo che è reduce da un infortunio, ma ora è al 100% e se la dovrà vedere con un avversario non semplice come Alex De Minaur” ha concluso.