Piatti: "È ridicolo pensare che Jannik non sia italiano al 100% "



by   |  LETTURE 5998

Piatti: "È ridicolo pensare che Jannik non sia italiano al 100% "

Il cammino dell’Italia in Coppa Davis si è purtroppo interrotto ai quarti di finale. A eliminare il team capitanato da Filippo Volandri ci ha pensato la Croazia, che ha potuto contare su una delle coppie più forti nel doppio decisivo.

Lorenzo Sonego ha disputato una delle peggiori partite del suo 2021 e ha perso in tre set contro Borna Gojo, attuale numero 279 del mondo. Uno strepitoso Jannik Sinner ha poi siglato una clamorosa rimonta ai danni di Marin Cilic e rimesso gli azzurri in partita. Nikola Mektic e Mate Pavic sono stati però impeccabili e hanno conquistato il punto decisivo per la propria squadra.

L’altoatesino ha sicuramente catturato l’attenzione e risposto sul campo alle critiche ricevute dopo il no alle Olimpiadi di Tokyo. Il numero due azzurro ha vinto i tre match disputati in singolare e dimostrato tutto il suo attaccamento alla maglia.

Piatti: "Jannik Sinner tiene molto alla maglia azzurra"

"Lui è proprio così: un ragazzo che ama questo sport e si diverte a giocarlo. Quando è all’Accademia di Bordighera si ferma a giocare coi più giovani, con mio figlio Rocco e gli altri ragazzi anche a calcio e a basket.

Gli viene spontaneo" , ha spiegato Riccardo Piatti in un'intervista al quotidiano "Il Messaggero" . "È ridicolo pensare che Jannik non sia italiano al 100%: tiene moltissimo alla bandiera e alla maglia azzurra, a Torino s’è visto come comunichi col pubblico e ami coinvolgerlo.

È stato onesto come sempre: prima non si sentiva pronto, era stanco, ha fatto quello che ha ritenuto giusto. Infatti, eccolo giocare alle tre di notte per provare il doppio insieme a Fognini. Ecco lo Jannik di Torino" .

Proprio al termine dell'esperienza in Coppa Davis, Sinner ha spiegato che cercherà di recuperare le energie nel corso dei prossimi giorni prima di iniziare la preparazione in vista del 2022. Il 20enne rappresenterà l'Italia anche all'ATP Cup; la speranza è quella di vedere in campo con Sinner anche Matteo Berrettini, che ha dovuto rinunciare alla Davis a causa dell'infortunio agli addominali subito alle ATP Finals di Torino.