Ocleppo: "Due o tre Slam possiamo portarli a casa con Berrettini e Sinner"



by   |  LETTURE 2508

Ocleppo: "Due o tre Slam possiamo portarli a casa con Berrettini e Sinner"

Matteo Berrettini ha purtroppo dovuto dire addio alle ATP Finals di Torino a causa dell’infortunio agli addominali subito durante il primo incontro di Round Robin contro Alexander Zverev. Il tennista romano ha fatto di tutto per non lasciare Torino anzitempo, ma dopo l’ultimo allenamento svolto sul campo secondario del PalaAlpitour, è arrivata la decisione finale.

A prendere il posto di Berrettini è stato Jannik Sinner, che all’esordio ha sconfitto nettamente Hubert Hurkacz diventando il secondo italiano della storia a vincere una partita al Torneo dei Maestri. Proprio al termine della sfida con il polacco, l’altoatesino ha dedicato un bellissimo messaggio a Berrettini e scritto sulla telecamera: “Matteo sei un idolo” .

La vittoria di Alexander Zverev ai danni di Hurkacz non ha permesso a Sinner di scendere in campo per la qualificazione contro il numero due del mondo Daniil Medvedev, ma l’impressione è che in futuro l’azzurro avrà le sue occasioni nel più prestigioso torneo del Tour ATP.

Le dichiarazioni di Ocleppo sul futuro di Berrettini e Sinner

Gianni Ocleppo, ex numero 30 del ranking mondiale, si è soffermato proprio sulle prossime stagioni di Berrettini e Sinner in un’intervista concessa al quotidiano “La Stampa” .

“Fra Berrettini e Sinner, due o tre Slam possiamo portarli a casa nei prossimi anni. Matteo lo vedo meglio a Wimbledon, Jannik sul cemento degli US Open o degli Australian Open” , ha spiegato Ocleppo. “Mi ha sorpreso il calore con cui Torino, che ha fama di città fredda, ha accolto Jannik Sinner.

Non è vero che non aveva nulla da perdere, la vittoria gli ha restituito la top ten. Eppure ha giocato con la determinazione di un veterano. L'ho detto anche a lui: dopo la palla break annullata a Hurkacz hai giocato un match perfetto.

E le parole che ha dedicato a Berrettini parlano anche delle sue qualità umane" . Vedremo se Berrettini riuscirà a recuperare in tempo per la Coppa Davis, l'evento che chiuderà il 2021 tennistico e che vedrà l'Italia competere con le migliori squadre del mondo.