Atp Finals, arriva la notizia che fa ‘sorridere’ Jannik Sinner



by   |  LETTURE 10714

Atp Finals, arriva la notizia che fa ‘sorridere’ Jannik Sinner

Ora è ufficiale: Jannik Sinner terminerà la stagione 2021 al nono posto della classifica ‘Race’, sfiorando soltanto la possibilità di accedere direttamente alle Nitto Atp Finals di Torino (ultime chances sfumate dalla vittoria di Hubert Hurkacz con l’australiano Duckworth ai quarti di finale di Parigi-Bercy).

La notizia è arrivata dopo che il britannico Cameron Norrie, l’unico che poteva insidiare la posizione dell’altoatesino, ha deciso di cancellarsi dall’entry list del ‘250’ di Stoccolma, anche lui senza più speranze di entrare nella competizione riservata ai migliori otto tennisti.

Per il secondo anno di fila un italiano si ferma ai piedi del grande sogno: nel 2020 era capitato proprio a Matteo Berrettini, che questa volta è riuscito a staccare il pass per la partecipazione. L’azzurro sarà presente in Piemonte come prima riserva, rientrando qualora uno degli otto qualificati dovesse annunciare il forfait.

Un episodio di questo tipo soltanto da prendere in considerazione: resta di fatto da verificare sia le condizioni fisiche di Berrettini, seppur il suo problema al collo non dovrebbe creargli così tanto fastidio (nel caso) da costringerlo a ritirarsi, e soprattutto di Stefanos Tsitsipas, precauzionalmente uscito di scena dal torneo francese per un problema al braccio destro.

L’azzurro sarà presente a Stoccolma?

L’annata resta comunque molto soddisfacente per il talentuoso 20enne, che aveva già dichiarato in una delle recenti conferenze stampa di voler lottare fino alla fine per le Finals ma di non farsi un dramma qualora non sarebbe arrivato il risultato sperato.

Ben quattro i titoli conquistati complessivamente, tra Melbourne, Washington, Sofia e Anversa. Dopo essersi assicurato la nona piazza, Sinner non si dovrebbe cancellare dal tabellone svedese, salvo ripensamenti last minute: un’ipotesi da non escludere, ma davvero poco concreta.

L'azzurro sarà ancora in campo, e lo è già da diverse settimane senza concedersi tantissimi attimi di riposo, per difendere la top ten nel ranking mondiale. Infatti, il nativo di San Candido dovrà far fronte ai 250 punti di Sofia 2020 e per mantenere la decima piazza sul canadese Felix Auger-Aliassime (anche lui presente come testa di serie numero 2) sarà costretto a trionfare. La concorrenza non sarà altissima, rispetto alle attese, viste le rinunce di tutti i big a verdetti ormai noti.