Zverev parla della prossima sfida con Sinner e torna sulla polemica con Tsitsipas



by   |  LETTURE 14197

Zverev parla della prossima sfida con Sinner e torna sulla polemica con Tsitsipas

Alexander Zverev ha sofferto più del previsto nel match valido per il terzo turno degli Us Open, il tedesco ha perso il primo set ed ha giocato fino ad inizio quarto quando l'avversario a stelle e strisce Jack Sock si è ritirato dal torneo.

In conferenza stampa il tennista ha parlato del match, della prossima sfida contro Jannik Sinner ed è tornato sulla polemica con le 'pause bagno' di Stefanos Tsitsipas.

Zverev discute in conferenza stampa

Ecco le dichiarazioni del tennista in conferenza stampa: "Sono felice di essere giunto nella seconda settimana, Jack ha disputato una delle miglior gare mai fatte, io ho commesso un errore e lui ne ha approfittato per vincere il set, il suo primo parziale è stato incredibile.

È un peccato il suo infortunio perché potevamo disputare un match incredibile. Sinner? Sarà un match davvero interessante, lui è un giovane con molta fame e sta giocando bene. Sono curioso di capire come andrà il match,a questo punto ogni avversario è durissimo e quindi sarà davvero una bella sfida.

Ho giocato meno del solito nei primi turni? Sicuramente è un fattore importante, spesso nelle prime settimane dovevo recuperare da due set sotto ed ora fisicamente sto benissimo. Ogni gara che passa l'avversario sarà più duro.

Ormai più gare disputi e più noi tennisti cresciamo, ormai so cosa aspettarmi e questo è un fattore chiave della mia crescita. La polemica con Tsitsipas? Non sono stato il primo a parlarne, lo fece anche Krajinovic ad Amburgo, ma diciamo che sono stato il primo big a discuterne, già in passato più volte ne hanno discusso, oggi anche io sono andato in bagno ed in un minuto cronometrato sono tornato.

Queste regole sono state fatte negli anni '80 ma vanno fatte modifiche, in questa situazione ma anche in altre. Non voglio parlare male di lui, da tempo si parla male di me e so che è una brutta sensazione. Non sta a me decidere ma l'Atp dovrebbe fare qualche modifica, questa è una delle regole che va cambiata"