Isner parla del futuro di Jannik Sinner: "Può fare la storia del tennis"



by   |  LETTURE 14686

Isner parla del futuro di Jannik Sinner: "Può fare la storia del tennis"

Uno dei match più interessanti del secondo turno del Masters 1000 di Cincinnati è stata senza dubbio la sfida tra il giovane talento azzurro Jannik Sinner e l'americano John Isner. Il tennista altoatesino ha avuto importanti chance per ottenere il successo, ma alla fine è stato Isner a raggiungere gli Ottavi di finale, sfida dove affronterà il francese Benoit Paire.

Nel corso del match Sinner si è trovato avanti di un set ed avanti 4-2 nel tiebreak, ma è qui che ha sprecato il vantaggio ed è totalmente crollato perdendo ben cinque punti consecutivi. Da qui l'inerzia della gara si è spostata verso l'americano che ha realizzato il break ed ha chiuso cosi il terzo set per 6-4.

Le parole di John Isner in conferenza stampa

Al termine del match Isner ha parlato in conferenza stampa, trattando del suo avversario (tanti elogi per lui) e del calendario. Ecco nello specifico le sue dichiarazioni: "Ho fatto davvero un grande sforzo nel match, ero stanco ma mi ha aiutato il servizio e quando è in giornata posso essere molto pericoloso.

Starò anche strisciando sul campo per i problemi fisici, ma se servo bene e mantengo i giochi al servizio, so che finirò per avere una possibilità di vittoria. Sinner? Penso che Jannik abbia davvero tutto per fare la storia del tennis e quello che mi sorprende di più è la sua mentalità.

Lo considero una delle più grandi stelle del futuro del nostro sport e non ha raggiunto neanche una piccola parte, non si è neanche avvicinato a quello che sarà il suo apice" Parlando del calendario Isner ha sorpreso dichiarando: "Seguirò quello che ha fatto Federer in questi anni e ridurrò il mio calendario, ora farò solo gli Us Open ed Indian Wells dopo questo torneo.

Non mi interessa la classifica, mi basta competere e va bene finire l'anno con 12 tornei disputati. Paire? Parliamo di un gran talento, forse un po' grezzo ma ha numeri incredibili ed il suo gioco offre davvero una grande varietà di colpi"