Roddick analizza il gioco di Sinner ricordando una delle migliori qualità di Sampras



by   |  LETTURE 10532

Roddick analizza il gioco di Sinner ricordando una delle migliori qualità di Sampras

Jannik Sinner ha sconfitto in due set molto combattuti Sebastian Korda al torneo ATP 500 di Washington e questa sera cercherà di conquistare le semifinali dell’evento americano contro Steve Johnson. L’altoatesino è impegnato anche in doppio questa settimana e, proprio insieme all’ultimo avversario battuto in singolare, ha raggiunto le semifinali battendo Nick Kyrgios e Frances Tiafoe in due set.

“Tutti pensano che sia facile ma non è così. C'è pressione in ogni tennista e quando ho fatto il break è andata male subito dopo” , ha spiegato Sinner in conferenza stampa. “Non è stata una partita semplice.

Giocare con equilibrio in campo mi ha facilitato le cose” .

Le parole di Roddick su Jannik Sinner

Andy Roddick, ex numero uno del mondo, ha parlato proprio delle ultime prestazioni di Sinner in una recente intervista.

“Dalla parte del rovescio, piacerebbe a tutti vederlo controllare i colpi e tenere sempre la palla in gioco. Invece di forzare ancora e ancora” , ha spiegato Roddick. “Ma questo è anche uno dei suoi punti di forza, quindi dovrebbe lavorarci diligentemente.

Quello che mi piacerebbe vedere è un po’ più di precisione nella direzione della palla, più di quella che io chiamo ‘Sampras tail’ . Puoi servire in kick anche a 111 mph, ma se la palla diventa troppo centrale è abbastanza facile per l’avversario posizionarsi bene.

Ma se hai quel colpo alla Sampras, dove la palla si allontana e impatta improvvisamente contro la tua racchetta, rendi le cose complicate al tuo avversario” . Considerando anche l'eliminazione di Rafael Nadal, Sinner avrà una grande occasione a Washington e farà di tutto per sfruttarla.

In caso di vittoria contro Johnson, l'azzurro troverebbe in semifinale uno tra John Millman e Jenson Brooksby. La giovane wild americana sta continuando a sorprendere tutti e non ha nessuna intenzione di fermarsi. "Ho maturato un'ottima mentalità nel corso degli anni, e posso solo continuare a migliorare" , ha detto Brooksby dopo la vittoria contro Felix Auger-Aliassime. "Amo davvero competere a questi livelli. Nessun avversario mi preoccupa, posso competere contro tutti" .