La decisione a sorpresa di Jannik Sinner sulle Olimpiadi



by   |  LETTURE 10956

La decisione a sorpresa di Jannik Sinner sulle Olimpiadi

Il giovane talento azzurro Jannik Sinner sta vivendo probabilmente uno dei periodi più complicati della sua giovanissima carriera. Sebbene il tennista altoatesino resta nella Top 30 e continua a mostrare il proprio valore nonostante abbia meno di 20 anni, l'azzurro viene da un momento difficile, soprattutto che lo ha caratterizzato nel corso della stagione sull'erba.

Jannik ha dimostrato di non trovarsi affatto a suo agio su questa superficie ed è uscito subito al primo turno sia al Queen's che a Wimbledon nonostante sorteggi sulla carta non impossibili. Al Queen's ha ceduto abbastanza clamorosamente al giovanissimo inglese Jack Draper, alla sua prima vittoria Atp proprio contro Sinner che non ha saputo gestire il vantaggio acquisito nel primo set ed è crollato alla distanza.

A Wimbledon Sinner ha lottato ma si è dovuto arrendere, complice evidenti problemi al servizio, che appare ogni giorno di più come suo punto debole ed ha ceduto in quattro set a Fucsovics.

La scelta di Jannik Sinner

È di pochi minuti fa un annuncio ufficiale del tennista azzurro, che, mediante i propri canali social ha annunciato che non parteciperà ai Giochi Olimpici.

Attraverso il post, condiviso sia su Facebook che su Twitter, Sinner ha spiegato le ragioni per cui si ritrova suo malgrado a saltare lo storico avvenimento che si disputerà tra qualche settimana in quel di Tokyo. Ecco il suo post e le sue dichiarazioni:

"Non è stata una decisione facile da prendere ma ho deciso di non partecipare ai Giochi Olimpici quest'anno.

Rappresentare il mio paese è un privilegio ed un onore e spero di poterlo fare per tanti anni. La decisione è stata dettata dal fatto che non ho giocato il mio miglior tennis durante gli ultimi tornei e devo concentrare sulla mia crescità.

Ho bisogno di questo tempo per lavorare sul mio gioco, il mio obbiettivo è diventare un miglior giocatore in campo e fuori. Sono pronto a mettermi ancora di più in gioco con l’obbiettivo di migliorare. Sono sincero con voi e spero che potrete capire il mio ragionamento dietro a questa decisione. Sento che questa sia la scelta migliore per il mio futuro"