Moya parla delle principali differenze tra Sinner e Musetti



by   |  LETTURE 21555

Moya parla delle principali differenze tra Sinner e Musetti

Lorenzo Musetti ha vinto la sua prima partita al Roland Garros battendo in tre set la testa di serie numero 13 David Goffin. Il giovane talento azzurro ha mostrato una grande maturità nella parte finale del secondo e del terzo set, quando non ha tremato nei momenti più importanti e ha giocato con convinzione e coraggio.

Musetti ha avuto la possibilità di allenarsi con Rafael Nadal prima dell’inizio del Roland Garros e Carlos Moya, allenatore dello spagnolo, ha parlato dei suoi progressi in un’intervista esclusiva concessa al sito ufficiale dell’ATP.

Moya: "Sinner e Musetti sono molto diversi"

“È un vero talento. Dovrà essere preso in considerazione in futuro, non ci sono dubbi. È ancora molto giovane, ma avrà un futuro brillante.

È molto diverso da Jannik Sinner. Lui è più un artista; Jannik una macchina con un ritmo velocissimo. Sinner è molto freddo, un calcolatore, in senso buono. Questa è l’impressione che ho.

Musetti cerca di inventare di più. Sono due tennisti molto diversi, ma giocheranno una finale Slam in futuro” . Moya si è poi soffermato sugli avversari di Nadal al Roland Garros. “Novak Djokovic, Stefanos Tsitsipas e anche Casper Ruud potrebbe fare bene.

Bisognerà vedere come gestisce la pressione e la possibilità di arrivare lontano, perché considerando il sorteggio e il suo attuale livello può spingersi lontano. Penso anche ad Alexander Zverev; è difficile sceglierne solo tre.

Aslan Karatsev, per esempio, mi ha sorpreso molto l’altro giorno. Lo avevo seguito in televisione, ma ci siamo allenati con lui sul Campo Centrale e sono rimasto impressionato. È stato importante vincere la finale contro Djokovic a Roma? Ci ha aiutati, questo è chiaro.

Questi due giocatori escono più forti da ogni vittoria che ottengono contro il proprio rivale. È anche vero che Rafa non perde contro Djokovic sulla terra battuta da sei anni, credo dal 2015” . Nadal ha battuto in tre set Alexei Popyrin al primo turno.

Lo spagnolo ha incontrato qualche difficoltà solo nell'ultimo set ed è stato costretto ad annullare due set point.