Le parole di Musetti sulla rivalità con Jannik Sinner



by   |  LETTURE 13607

Le parole di Musetti sulla rivalità con Jannik Sinner

Jannik Sinner e Lorenzo Musetti hanno catturato l’attenzione di tutti gli appassionati di tennis e, soprattutto negli ultimi mesi, hanno iniziato a far sognare i tifosi italiani. L’altoatesino ha vinto il suo secondo torneo nel circuito maggiore lo scorso febbraio, ovvero l’Adelaide International battendo in finale Stefano Travaglia.

Dopo i quarti di finale ottenuti a Dubai, Sinner ha poi disputato un incredibile torneo al Miami Open, dove ha raggiunto la prima finale di un torneo Masters 1000 della sua carriera ed è diventato il più giovane tennista della storia italiana a siglare tale risultato.

Musetti, da parte sua, si è messo in mostra al torneo ATP 500 di Acapulco, solo Stefanos Tsitsipas è riuscito a batterlo in semifinale, e guadagnato la top 100 all’età di 19 anni.

Musetti sulla rivalità con Sinner

Parlando proprio di Sinner e Musetti, il presidente della FIT Angelo Binaghi, durante la trasmissione radiofonica “La Politica nel Pallone” , ha dichiarato: “Mi ricordano McEnroe e Borg o Panatta e Barazzutti.

Danno a tutti gli appassionati la possibilità di scegliere in futuro il proprio beniamino. Non ci sono limiti ai risultati che in prospettiva potranno ottenere. Speriamo di vederli un giorno giocare una finale di un torneo importante, come Pennetta e Vinci allo US Open 2015" .

A commentare le parole di Binaghi è stato lo stesso Musetti. “È un paragone che mi piace” , ha detto il tennista classe 2002. “Io e Jannik abbiamo un tennis molto differente. Lui al momento è sicuramente quello più forte tra i due e sta orrendo più risultati, ma io sono più piccolo di un anno.

Questo dualismo tira fuori il meglio di noi come persone e come tennisti. Spero che saremo in grado avere due importanti carriere ricche di soddisfazioni. Jannik ha disputato un torneo incredibile a Miami; la vittoria contro Khachanov gli ha dato lo slancio necessario” .

Musetti, in questo momento, è impegnato al torneo ATP 250 di Cagliari. All'esordio ha sconfitto nettamente un deludente Dennis Novak e al prossimo turno affronterà la testa di serie numero uno Daniel Evans.

Sinner. invece, giocherà la sua prima partita sulla terra battuta nel 2021 direttamente al Masters 1000 di Monte Carlo.