Le prime parole di Sinner dopo la sconfitta contro Hurkacz



by   |  LETTURE 14298

Le prime parole di Sinner dopo la sconfitta contro Hurkacz

Hubert Hurkacz ha vinto il primo Masters 1000 della sua carriera a Miami giocando un torneo strepitoso. Il tennista polacco, prima di raggiungere la finale, ha sconfitto giocatori del calibro di Denis Shapovalov, Milos Raonic, Stefanos Tsitsipas e Andrey Rublev.

Nell’ultimo atto del Miami Open, infine, si è liberato in due set di Jannik Sinner. Hurkacz è partito bene nel primo set e si è portato sul 3-0 in pochi minuti. L’altoatesino non ha mollato: ha prima recuperato il break di svantaggio e poi avuto la possibilità di servire per il primo parziale sul 6-5.

Il dodicesimo game è risultato però decisivo: Sinner non è riuscito a incidere, ha giocato un brutto tie-break e consegnato il set al suo avversario. Nel secondo parziale, invece, Hurkacz ha approfittato probabilmente della stanchezza fisica e mentale di Sinner e chiuso sul 6-4.

In un mondo che tende troppo spesso a dare giudizi affrettati, è doveroso ribadire che Sinner ha solo 19 anni e si trova nella primissima fase della sua carriera. L’italiano ha mostrato a tutti il suo talento, non solo a Miami, e una sconfitta come questa gli darà sicuramente ulteriori motivazioni per continuare a crescere e scalare la classifica.

Le parole di Sinner dopo la sconfitta contro Hurkacz

“Prima di tutto, voglio fare i complimenti a Hubi per questa incredibile settimana. Hai mostrato tutto il tuo talento e sono orgoglioso della persona che sei. Dico sempre che sei il mio migliore amico nel circuito.

Spero che giocheremo ancora il doppio insieme in futuro” , ha dichiarato Sinner durante la premiazione finale. "Congratulazioni anche al tuo team. Penso che stai facendo un ottimo lavoro e hai un bellissimo futuro davanti, ne sono sicuro.

Ringrazio tutte le persone che hanno reso possibile questo torneo in un momento difficile come questo. È stato bello vedere anche qualche tifoso sugli spalti. Grazie anche al mio team. Abbiamo fatto grandi passi in avanti nelle ultime settimane; oggi non era la nostra giornata.

Torneremo più forti“ . Hurkacz non ha potuto fare altro che esprimere tutta la sua gioia per il successo più importante della sua carriera. “È incredibile, non riesco a parlare. Sono felicissimo.

Il game del 4-3 nel secondo set è stato importantissimo. Anche l’ultimo game è stato duro: lui ha risposto davvero bene. In Florida ho passato molto tempo lo scorso anno e il clima mi aiuta tantissimo, soprattutto in questi condizioni così dure.

Da lunedì sarò il numero 16 del mondo? Sono super contento, questo successo mi dà tanta fiducia. Voglio fare i complimenti a Jannik. È un fantastico giocatore e un incredibile ragazzo” .