L'emozione di Lorenzo Musetti: "Sognavo un momento così da quando ero bambino"

Il tennista di Carrara ha raggiunto il miglior risultato in carriera in un torneo del Grande Slam

by Antonio Frappola
SHARE
L'emozione di Lorenzo Musetti: "Sognavo un momento così da quando ero bambino"
© Clive Brunskill/Getty Images

"Ho sognato un momento così da quando ero bambino, la mia famiglia mi ha sempre supportato per inseguire il mio sogno" . Sono state queste le parole pronunciate da Lorenzo Musetti subito dopo aver ottenuto il miglior risultato in carriera in un torneo del Grande Slam nell'evento più prestigioso dell'intero circuito.

Il tennista di Carrara ha raggiunto i quarti di finale a Wimbledon esprimendo un altissimo livello di gioco a partire dal secondo set. L'italiano ha iniziato a leggere bene il potente servizio del lucky loser Giovanni Mpetshi Perricard e non gli ha più permesso di incidere in nessun modo.

Attraverso una serie di fenomenali colpi, Musetti ha acquisito sempre maggiore fiducia e liquidato il francese con il punteggio di 4-6, 6-3, 6-3, 6-2.

Musetti: "Ho sognato un momento così da quando ero bambino"

"Non mi aspettavo questo livello da parte sua nel primo set, anche da fondo campo.

Ha concesso davvero poco. Per assurdo non mi dava così fastidio il suo servizio, perché avevo una buona percentuale in risposta. Era sorprendente quanto lui fosse preciso. Quando sono riuscito a brekkarlo è venuto fuori un po' il suo disordine.

È ancora abbastanza acerbo a livello tennistico, tattico e dal punto di vista dell'esperienza. Questo mi ha sicuramente favorito oggi" , ha spiegato Musetti ai microfoni di Sky Sport. "Tatticamente ho giocato bene, e questa è stata la chiave.

Ero padrone del campo, il passo in avanti è anche quello: essere più lucido in campo e fare meglio. Sono stato molto bravo a portarlo nel mio territorio e imbrigliarlo facendogli giocare sempre un colpo in più, cosa che lui non voleva fare.

Partite al meglio dei cinque set? Credo che il campione o comunque il giocatore con più esperienza sia leggermente favorito in queste circostanze" .

Lorenzo Musetti
SHARE