Zero match femminili nelle undici sessioni serali: Mauresmo risponde alle critiche

La direttrice del Roland Garros ha parlato della delicata questione

by Redazione
SHARE
Zero match femminili nelle undici sessioni serali: Mauresmo risponde alle critiche
© Tim Goode/Getty Images

Nessun match femminile è stato inserito nelle undici sessioni serali che hanno animato il Roland Garros dalla prima domenica di torneo allo scorso mercoledì, quando l'incontro tra Alexander Zverev e Alex de Minaur ha posto fine alle partite programmate alle 20:15.

Un dato che fa riflettere e una tendenza di cui aveva già parlato la direttrice dello Slam parigino Amélie Mauresmo due anni fa spiegando quelle che sono le esigenze delle varie emittenti televisive e degli spettatori.

Ons Jabeur, dopo essere stata eliminata ai quarti di finale da Coco Gauff, si è sfogata mostrando stupore sia per questo andamento che per l'orario di gioco di molte partite del tabellone femminile. "Mi sarebbe piaciuto giocare i quarti di finale di sera, non alle 11 del mattino.

Per me non ha senso. Forse il Roland Garros e l'Australian Open sono gli unici tornei del Grande Slam in cui i quarti si giocano a quest'ora. E dieci sessioni serali senza mai vedere un match femminile... " , ha detto la tunisina.

Nessun match femminile nelle undici sessioni serali: Mauresmo risponde alle critiche

Mauresmo, nella consueta conferenza stampa organizzata prima della finale maschile, ha parlato anche della questione sessione serale. "Naturalmente non siamo soddisfatti di quanto accaduto nella seconda semifinale maschile( poche persone - rispetto al numero di biglietti venduti - erano effettivamente presenti sugli spalti, ndr) .

Ho alcune idee per risolvere il problema, ma non ne parlerò oggi. Vengono venduti 650mila biglietti e poi i posti restano vuoti. Ma non possiamo costringere le persone a restare al proprio posto, abbiamo notato che chi acquista il biglietto giornaliero non resta per più di otto ore sul campo" , ha spiegato Mauresmo nelle dichiarazioni riportate dal quotidiano L'Équipe .

"Sessioni serali senza match femminili? Non abbiamo alcun vincolo. Scegliamo la migliore partita per la sessione serale e ragioniamo anche in termini di tempi per cercare di garantire un minimo di ore agli spettatori. Nulla è scolpito nella pietra.

Non c'è nessuna pressione da parte dell'emittente (si riferisce a Prime Video, ndr) affinché non si giochi una partita femminile" .

Roland Garros
SHARE