Alexander Zverev spiega cosa ha fatto la differenza con Alcaraz: ”Lui è una bestia”

Il tennista tedesco parla della sconfitta con Carlos Alcaraz: "L'intensità con cui gioca a tennis è diversa rispetto agli altri"

by Andrea Tebaldi
SHARE
Alexander Zverev spiega cosa ha fatto la differenza con Alcaraz: ”Lui è una bestia”
© Dan Istitene-Getty Images

Alexander Zverev è certamente deluso. Seconda finale Slam e seconda sconfitta. Anche questa volta in 5 set, esattamente come agli Us Open 2020 contro Dominic Thiem. Il tennista tedesco ha le idee molto chiare su qual è stata la differenza tra lui e Alcaraz.

"L'intensità con cui gioca a tennis Carlos – ha detto Zverev - è diversa rispetto agli altri". Successo a Roma e finale a Parigi persa: Zverev però ha uno stato d'animo diverso rispetto alla prima finale Slam.

"Sento di aver fatto bene oggi. Ci sono stati momenti molto sfortunati nel quinto set. Il suo servizio sul 2-1 non era buono, l'ho visto da Hawkeye. Se lo avessi fatto il break lì... " dice riferendosi alla palla di servizio di Alcaraz contestata nel quinto set ma giudicata buona dall'arbitro.

"Ho avuto altre occasioni da break ma non è andata bene per me. E' andata così, ha giocato in modo incredibile, meglio di me nel quarto e nel quinto set, però sento che in questa finale ho fatto tutto quello che potevo.

Agli Us Open 2020 non avevo questa sensazione”.

Il momento chiave della partita a inizio del quarto set, Zverev: "Lui è un animale"

Alcaraz sotto due set a uno è volato in fuga nel quarto set: "Lì ho perso la concentrazione, non ho avuto forza nelle gambe per il servizio, qualcosa di strano.

Normalmente non mi stanco, non ho crampi, di solito. Ancora una volta, Carlos ha un'intensità diversa, quindi forse è proprio così. Potrei dover guardare alla mia preparazione, a come faccio le cose fisicamente.

Sento che, dal punto di vista del tennis sono stato ottimo per tre set. Poi sono sceso molto". E parla di Alcaraz: "Siamo entrambi forti fisicamente, ma lui è una bestia. È un animale. L'intensità con cui gioca a tennis è diversa rispetto agli altri.

Può fare tante cose diverse. Penso che abbia cambiato molto la sua tattica in campo. Nel quinto set, ha iniziato a giocare molto più in alto, più in profondità. Tutto è diventato più lento, soprattutto con le ombre in campo.

È un giocatore fantastico, anche fisicamente. Devo vedere con la mia squadra cosa posso fare per essere allo stesso livello”.

Alexander Zverev Carlos Alcaraz
SHARE