Becker non scommette su Jannik Sinner al Roland Garros: la frecciatina

Il tedesco perplesso sulle condizioni fisiche dell'azzurro

by Gennaro Di Giovanni
SHARE
Becker non scommette su Jannik Sinner al Roland Garros: la frecciatina
© Dan Istitene/Getty Images

Jannik Sinner è partito con il piede giusto al Roland Garros. Un primo turno a dire il vero abbastanza agevole, contro l’americano Christopher Eubanks, non gli ha creato problemi, riuscendo a portare a casa il match in tre comodi set.

L’azzurro pur vincendo ha manifestato una forma fisica ancora da migliorare, cosa però del tutto normale considerando il lungo periodo lontano dal circuito. Solo il passare dei giorni e delle partite riconsegnerà a Jannik le certezze che aveva fino a pochi tornei fa.

C’è però chi non ha convinto con la prestazione messa in campo nella giornata di lunedì. Si tratta dell’ex leggenda Boris Becker, che ai microfoni di Eurosport ha manifestato i suoi dubbi sull’altoatesino: “Penso che la terra battuta sia la superficie sulla quale si esprime meno bene.

Cosa invece diversa sul cemento, indoor ed erba. Qui rappresenta invece una grande minaccia.

"Sarà dura per lui, lo scorso anno..."

Sulla terra rossa non ha ancora vinto un grande torneo. Deve dimostrarlo. Lo scorso anno al Roland Garros ha perso in malo modo al secondo turno contro Daniel Altmaier.

Inoltre viene da un infortunio pesante, che gli ha impedito di partecipare al torneo di casa a Roma”. Il tedesco non mette quindi l’italiano tra i papabili favoriti del torneo:Sarà dura per lui.

Se è in forma qualche chance ce l’avrà, ma solo il campo potrà dare risposte. Negli slam si gioca al meglio dei cinque set e non si vincono match facilmente, servendo 25 ace. In ogni caso Jannik è un ragazzo molto intelligente e si è circondato da persone competenti. Se non fosse stato bene non avrebbe preso parte al torneo”, ha concluso.

Jannik Sinner Roland Garros
SHARE