Alexander Zverev "sostituisce" Jannik Sinner: "Il pubblico italiano è pazzesco"

Il tedesco è tornato in finale a Roma dopo 7 anni

by Gianluca Ruffino
SHARE
Alexander Zverev "sostituisce" Jannik Sinner: "Il pubblico italiano è pazzesco"
© Dan Istitene/Getty Images

Sette anni dopo, è ancora Alexander Zverev. È un giorno piuttosto felice per il tennista tedesco, il giorno del riscatto. Il 27enne di Amburgo ha sfruttato il supporto del Foro Italico per battere in rimonta la sorpresa del torneo, il cileno Alejandro Tabilo, e conquistare la sua prima finale in un Master 1000 dal terribile infortunio rimediato nel 2022 a Parigi.

Per Zverev si tratta dell’undicesima finale in carriera in un Master. Il successo manca da quasi tre anni, dalla vittoria a Cincinnati contro Rublev. In conferenza stampa il tedesco ha parlato del supporto ricevuto dal pubblico italiano, tranquillizzando sull’infortunio al dito subito ai quarti.

Le parole di Alexander Zverev

L’infortunio al dito secondo il tedesco ha condizionato il primo set. “Il mio dito è piuttosto ingrossato. Credo di essermi lussato una falange, da quello che ho capito, ma non c’è nulla di rotto, il che è un bene.

Ho fatto la radiografia ieri ed è tutto ok, ecco perché oggi ho potuto giocare. Ho gestito il dolore con antidolorifici. Il dito è ancora molto, molto grande. Ma la situazione è stata gestibile. Ovviamente sono contento di avercela fatta oggi” ha dichiarato Zverev.

Il pubblico italiano è stato un fattore per spingere il tedesco verso la vittoria, che ha “sostituito” Sinner come tennista più supportato. “È buffo che quando gioco in Italia, sia in realtà uno dei tre Paesi in cui ricevo il maggior sostegno.

Mi sento come se fossi italiano quando sono qui. Ricevo sempre così tanto sostegno, così tanto amore, così tanta energia dal pubblico. Anche oggi. Di solito il pubblico vuole sempre che lo sfavorito faccia bene, che vinca.

Ho sentito che mi sostenevano molto. Mi ha aiutato. Lo apprezzo molto. Gli italiani sono un pubblico pazzesco, e questo mi piace. Non sostituirei Jannik, ma forse per questa settimana, se riescono a vederlo così, ne sarei felice” ha detto il numero cinque della classifica Atp.

Questa finale potrebbe essere un nuovo punto di svolta della carriera di Zverev? “Lo spero. Se Roma è il luogo delle prime volte per me, allora ne sono felice. Il mio primo Masters 1000 a 20 anni è stato qui.

Se questo è il mio primo Masters 1000 dopo l'infortunio, sono felice anche di questo. Soprattutto in un luogo che amo molto. Anche al di fuori del tennis, è una città che amo e mi piace molto” ha commentato Sasha.

Il 27enne ha concluso parlando del suo prossimo avversario, un altro cileno, Nicolas Jarry. “Credo che Nicolas sia uno dei giocatori più aggressivi del tour. Ovviamente ha un gran servizio e un gran dritto. Cerca di colpire molto da entrambi i lati del campo.

Ha ottenuto una vittoria davvero impressionante contro Tsitsipas. È stato sotto per quasi tutto il match, ma è sempre riuscito a rimontare. Davvero impressionante da parte sua”.

Alexander Zverev Jannik Sinner
SHARE