Da Roger Federer a Jannik Sinner, Dimitrov si racconta: "Ora ho una missione diversa"

Il tennista bulgaro ha parlato di tanti significativi retroscena

by Mario Tramo
SHARE
Da Roger Federer a Jannik Sinner, Dimitrov si racconta: "Ora ho una missione diversa"
© Julian Finney/Getty Images

Il tennista bulgaro Grigor Dimitrov è sempre stato considerato come uno dei talenti più interessanti del circuito ma ha spesso avuto fasi di discontinuità e una carriera a fase alterne. Ora, dopo i 30 anni, Grigor sempre aver trovato la definitiva maturità e in questo 2024 si sta togliendo non poche soddisfazioni.

La vittoria di un titolo che mancava da anni e raggiunta a Brisbane e con la finale (persa poi contro Jannik Sinner) a Miami il tennista è tornato in Top Ten ed è in piena corsa per diventare uno degli 8 tennisti che a fine stagione parteciperà alle Atp Finals di Torino (attualmente è settimo nella Race).

In queste ore Grigor Dimitrov ha rilasciato un'interessante intervista ai microfoni di Tennis Australia e ha confermato: "Penso che in questa fase della mia carriera apprezzo tutto quello che mi accade e mi circonda, non solo nel tennis ma anche nella vita".

Poi sul rapporto con il coach Daniel Vallverdu, il tennista ha proseguito: "La disciplina, il duro lavoro e tutta la dedizione. Devi essere in grado di fare tutto ciò con continuità e andare avanti così negli ultimi mesi è stata dura, ho subito brutte sconfitte ma ho continuato a crederci".

Dimitrov ha parlato della differenza nel passaggio dai Big Three ai giovani talenti come Jannik Sinner e Carlos Alcaraz e il bulgaro ha spiegato: "È molto interessante vedere tre epoche diverse in cui ho giocato e giocatori a inizio o a fine carriera.

Da questo punto di vista posso dire di trovarmi in una posizione unica e fortunata". Infine Dimitrov ha spiegato: "Una cosa l'ho capita, abbiamo solo quel momento particolare e stop, sono stato numero 3 al mondo ed è stato fantastico ma ora ho una missione o meglio un obiettivo diverso, sto conquistando piccole cose passo dopo passo e so che alla fine le cose andranno per il verso giusto", ha concluso in modo piuttosto ottimistico.

Roger Federer Jannik Sinner
SHARE