Roddick senza mezzi termini: "Sinner non sarà tra i favoriti al Roland Garros"

L'ex campione statunitense poi aggiunge: ""I suoi avversari saranno felici del cambio di superficie"

by Gennaro Di Giovanni
SHARE
Roddick senza mezzi termini: "Sinner non sarà tra i favoriti al Roland Garros"
© Julian Finney/Getty Images

Quanto sta facendo Jannik Sinner negli ultimi mesi ha davvero dell’incredibile. Tre degli ultimi quattro tornei ai quali ha preso parte sono stati vinti: Australian Open, Rotterdam e appunto il torneo con sede in Florida.

I termini con il quali l'altoatesino ha vinto il suo ultimo titolo a Florida ha lasciato tutti senza parole. Un dominio, quasi imbarazzante quello mostrato dall’azzurro in semifinale e finale contro Daniil Medvedev e Grigor Dimitrov.

Ora però è tempo di confermarsi anche sulla terra battuta. Prima Monte-Carlo, poi sarà presumibilmente la volta di Madrid, Roma, e soprattutto Roland Garros, evento che chiuderà la stagione sul rosso.

Secondo Andy Roddick, l’italiano pur vivendo un periodo di forma strabiliante non partirà come il principale favorito a Parigi. Davanti a lui partiranno Novak Djokovic, campione in carica, e Carlos Alcaraz, autentico specialista di questa superficie.

"I suoi avversari saranno felici del cambio di superficie"

Sinner è ora il numero 2 del mondo e probabilmente è il favorito per concludere l'anno al primo posto. Detto questo, e lo dico con cautela, la terra battuta sarà la superficie più complicata per lui.

Non sarà uno dei due grandi favoriti al Roland Garros e i suoi rivali saranno probabilmente felici del cambio di superficie”, ha detto l’ex tennista statunitense, secondo quanto riferito da Betway e riportato da Tennis365.

Roddick crede che ci sarà un cambio di tendenza nelle prossime settimane: “Amo ancora Novak e amo quello che fa Carlos sulla terra battuta. Penso che vincerà molti titoli al Roland Garros. Vedremo se inizierà quest'anno oppure no”, ha dichiarato.

Roland Garros
SHARE