Grigor Dimitrov: "Non ho tempo per sentirmi triste. Jannik Sinner? Impressionante"

Il bulgaro analizza la sconfitta in finale al Miami Open e parla dell'incredibile livello mostrato dall'altoatesino

by Luca Ferrante
SHARE
Grigor Dimitrov: "Non ho tempo per sentirmi triste. Jannik Sinner? Impressionante"
© Elsa/Getty Images

"Sfortunatamente i miei 10 anni in più hanno fatto un'enorme differenza" ha aperto con questa affermazione Grigor Dimitrov la conferenza stampa, dopo la sconfitta nell'atto conclusivo del Miami Open. Il bulgaro ha giocato altre due settimane a un livello altissimo e, come ha sottolineato davanti ai media, preferisce godersi questi aspetti: "Nel complesso voglio concentrarmi solo sulle note positive.

È stato torneo in cui non avevo giocato bene negli ultimi anni. Il mio obiettivo era venire qui e fare del mio meglio. Sono stato molto determinato per tutta la durata della competizione. Sono successe molte cose anche dietro le quinte.

Ho battuto giocatori molto bravi, tennisti di alta qualità" ha rimarcato. Sulla forza del suo avversario: "È chiaro che è la settimana di Jannik Sinner, ha giocato un tennis incredibile. È davvero impressionante come sia riuscito a mantenere il suo modo di giocare.

Ora devo guardare cosa mi aspetta. Non ho molto tempo per sentirmi triste con me stesso. Voglio continuare con le sensazioni che ho in questo momento. Questo è il mio prossimo passo. Ora iniziamo con la terra rossa, su cui non vedo l'ora di competere.

Avrò qualche giorno per valutare cosa ho fatto bene e cosa posso migliorare".

Dimitrov elogia Sinner

"Sento che molte delle sue partite sono state così, ha una velocità di gioco incredibile. Dico sempre che ogni tennista ha i suoi punti deboli.

Forse la prossima volta che giocherò contro di lui proverò qualcosa di diverso. Non sono riuscito a essere all'altezza del suo tennis o dei suoi colpi. Penso di aver fatto bene a un certo punto ma molti momenti importanti sono ricaduti dalla sua parte.

Una volta che ha un po' più di fiducia, diventa ancora più difficile interpretarlo. Ora Jannik sta giocando un tennis incredibile e sento che non dovremmo paragonarlo ad altri giocatori" ha commentato. Poi ha aggiunto, sempre parlando dell'italiano: "Se potessi giocare contro di lui domani, lo farei.

Anche se perdi, vuoi competere di nuovo. La paura non è mai servita a nulla. Certo, a volte aiuta, ma non nel nostro sport. Queste sono i match che voglio giocare".

Grigor Dimitrov Jannik Sinner
SHARE