Dimitrov rassegnato con Jannik Sinner: "È bello guardarti, non affrontarti"

Il bulgaro durante la cerimonia di premiazione rende omaggio alla grandezza dell'azzurro

by Gennaro Di Giovanni
SHARE
Dimitrov rassegnato con Jannik Sinner: "È bello guardarti, non affrontarti"
© Brennan Asplen/Getty Images

Non c’è stato nulla da fare per Grigor Dimitrov. Alla fine a vincere a Miami è stato come da pronostico Jannik Sinner. Dopo un primo set lottato, soprattutto nella prima fase, nel quale il bulgaro ha avuto la possibilità di portarsi sul 2-0, è salito in cattedra l’azzurro, che ha fatto valere la legge del più forte.

Il secondo set non c’è stata praticamente più partita. La differenza tra i due tennisti è diventata più evidente e il match si è chiuso con il parziale di 6-3 6-1, in poco più di un’ora.

Sinner conquista al terzo tentativo in Florida il suo secondo titolo Masters 1000, primo in America. Nelle prime due occasioni l’italiano aveva perso nell’atto conclusivo da Hubert Hurkacz e l’anno scorso da Daniil Medvedev.

Per il bulgaro invece si tratta della seconda sconfitta in finale in questa categoria nel giro di pochi mesi. A novembre aveva ceduto Novak Djokovic a Parigi Bercy. Nonostante la netta sconfitta questa sera, Grigor torna in top 10 a distanza di oltre 7 anni, quando si spinse fino in terza posizione.

Resta quindi positivissima la sua stagione, dove ha peraltro vinto già un trofeo, a Brisbane in Australia.

"E' bello guardati, ma sicuramente non affrontarti"

Dimitrov al termine del match ha preso parte alla cerimonia di premiazione, congratulandosi con Sinner e il suo team per l’egregio lavoro svolto negli ultimi mesi.

Il bulgaro si è lasciato andare anche ad una battuta sul suo giovane collega, che racconta quanto ormai sia diventato temuto e rispettato nel circuito: “ "Congratulazioni a Jannik e al suo team, hai avuto un inizio di stagione eccezionale, stai giocando in maniera strepitosa, è bello guardarti ma sicuramente non affrontarti.

Ho cercato di fare del mio meglio, è stato sempre un torneo difficile per me, probabilmente il più difficile in assoluto. Grazie agli sponsor, al direttore del torneo. Anche se non ho vinto, ho sentito davvero l'affetto del pubblico e sono contentissimo della mia performance. Ringrazio anche il mio angolo, grazie a voi mi sento un vincitore", ha concluso.

Jannik Sinner
SHARE