Luca Nardi batte il suo idolo di sempre Novak Djokovic: "È un sogno diventato realtà"

L'azzurro ha compiuta una vera e propria impresa sul Campo Centrale del BNP Paribas Open

by Antonio Frappola
SHARE
Luca Nardi batte il suo idolo di sempre Novak Djokovic: "È un sogno diventato realtà"
© Matthew Stockman/Getty Images

Quando ripenserà alla sua esperienza al BNP Paribas Open 2024, a prescindere dal risultato finale, Luca Nardi ringrazierà per sempre le divinità del tennis per avergli fatto prendere la decisione giusta al momento giusto.

Dopo aver perso al secondo turno di qualificazioni contro David Goffin, il tennista di Pesaro stava per lasciare Indian Wells per proseguire la sua trasferta negli Stati Uniti e preparare il prossimo torneo. La scelta di attendere qualche ora in più si è rivelata la migliore della sua vita, perché è entrato in tabellone come lucky loser e guadagnato sul campo la possibilità di sfidare il suo idolo Novak Djokovic.

Nardi, però, ha voluto scrivere una meravigliosa pagina di storia dello sport italiano e fare le cose in grande. Sullo Stadium 1 del BNP Paribas Open, il 20enne ha sconfitto in tre set il 24 volte campione Slam diventando il giocatore con il ranking più basso a superarlo in un evento compreso tra i Masters 1000 e gli Slam.

Nardi è il quinto azzurro in grado di battere il numero uno del mondo in un 1000, il secondo - insieme a Jannik Sinner - a completare l'opera sul cemento.

Luca Nardi batte l'idolo Novak Djokovic: "È un sogno diventato realtà"

"Sensazione incredibile.

Non potevo nemmeno immaginare di giocare una partita contro di lui, e ora sono riuscito addirittura a batterlo. Quindi per me è un sogno diventato realtà. Ogni sera che vado a letto vedo Novak: ho un suo poster in camera.

Se qualcuno - dopo la sconfitta contro Goffin nelle qualificazioni - mi avesse detto che sarei stato ripescato come lucky loser e avrei battuto Djokovic, avrei pensato fosse pazzo. Nessuno poteva immaginarlo, ero il terzo lucky loser nella lista.

Non mi aspettavo di entrare in tabellone, è stata una sorpresa" , ha detto un emozionato Nardi in conferenza stampa. "Non ho pensato molto al pubblico, ma i miei allenatore mi hanno detto che tutti facevano il tifo per me. Djokovic è il miglior giocatore di sempre e terrò questo momento con me per il resto della vita" .

Luca Nardi Novak Djokovic
SHARE