Stubbs estasiata da Jannik Sinner: "Come si vince un punto contro di lui?"

L'ex numero uno di doppio crede al paragone con Novak Djokovic: "E' la sua nuova versione"

by Gennaro Di Giovanni
SHARE
Stubbs estasiata da Jannik Sinner: "Come si vince un punto contro di lui?"
© Daniel Pockett-Getty Images

I complimenti per Jannik Sinner si sprecano. Dopo l’incredibile successo che sta ottenendo nell’ultimo periodo il tennista azzurro sta ricevendo molti consensi, come mai successo nel corso della sua carriera. Vincere il primo Masters 1000, il primo slam, lo storico trionfo con la nazionale in Coppa Davis hanno alzato le sue quotazioni anche in ottica primo posto nel ranking, che ora non appare più una chimera.

Il 22enne di Sesto Pusteria ha conquistato un intero paese con il suo talento, e maturità da veterano. Nonostante il successo l’azzurro non ha mai perso una qualità, forse la più importante, ancor prima di quelle sopracitate, l’umiltà.

Tanti addetti ai lavori lo accostano ora ai più grandi di questo sport, Novak Djokovic in primis, che sembra possa essere il modello perfetto per caratteristiche ed attitudine a questo sport. Ne è d’accordo anche l'ex numero 1 del mondo di doppio Rennae Stubbs, che vede grandi similitudini tra loro:

"Ditemi dove si può vincere un punto contro di lui"

Sta sviluppando un ottimo drop shot di dritto.

Ha anche vinto alcuni punti importanti contro Alex de Minaur a Rotterdam, che è senza dubbio il giocatore più veloce del circuito. Penso anche che il suo gioco a rete stia migliorando con l'esperienza. Darren Cahill ha avuto una grande influenza in questo campo”, ha detto.

Poi ha aggiunto: “Si tratta di un lavoro in progress. Ci chiediamo dove si possa attaccare e dove si possa vincere un punto contro di lui. In quale parte del gioco si può prevalere su di lui? È impossibile. Sembra la nuova versione di Novak Djokovic”, ha concluso l'ex allenatrice estasiata al suo podcast.

Jannik Sinner Novak Djokovic
SHARE