Il racconto di Dayana Yastremska: "In Ucraina non dormivo per paura degli attacchi"

La tennista ucraina è tornata a casa per passare qualche giorno insieme alla propria famiglia

by Gianluca Ruffino
SHARE
Il racconto di Dayana Yastremska: "In Ucraina non dormivo per paura degli attacchi"
© Orlando Ramirez/Getty Image

Dai campi di Melbourne Park ai bunker sotterranei in poche settimane. È questa la triste vicenda che ha raccontato Dayana Yastremska, tra le tante atlete che vivono ormai da due anni sulla propria pelle il conflitto tra Russia e Ucraina.

Tenniste che lasciano la propria famiglia in patria, partono per il tour ma con la paura che in qualsiasi momento possa succedere loro qualcosa. La stagione dell’attuale numero 33 del mondo era iniziata nel migliore dei modi, raggiungendo a sorpresa le semifinali degli Australian Open partendo dalle qualificazioni, eliminata dalla cinese Zheng.

L'ucraina ha poi partecipato al Linz Open in Austria, dove ha perso contro la terza testa di serie Donna Vekic al secondo turno. Ha quindi scelto di prendersi una pausa ed è tornata a casa in Ucraina prima di recarsi ai Dubai Tennis Championships due settimane dopo.

Proprio la permanenza a casa è stata un momento molto difficile, tra notti insonni e la continua paura di essere bombardati. Dopo il suo esordio vincente a San Diego contro Caroline Dolehide, la tennista ucraina ha parlato in conferenza stampa di come ha vissuto il suo periodo di riposo.

Le parole di Dayana Yastremska

La semifinalista degli Australian Open ha spiegato come fosse difficile prendere sonno, a causa dei possibili attacchi notturni dell’esrcito russo. “Dopo gli Australian Open sono andata subito a Linz.

Ho giocato due partite e poi sono tornata a casa, dove ho trascorso una settimana. Non direi che è stato un grande riposo perché... di solito alle 12 o all'una o alle due di notte iniziano gli attacchi massicci” ha raccontato Yastremska.

Nella sua città natale, Odessa, gli abitanti sono costantemente in allerta. “Bisogna seguire con attenzione le informazioni che arrivano al pubblico e che dicono che i droni stanno arrivando da noi o meno, quindi bisogna stare svegli a lungo.

Se succede, devi andare al parcheggio ed è quello che ho fatto tre volte in una settimana e direi che non ho riposato molto lì, ma è stato bello tornare a casa e vedere la mia famiglia, naturalmente” ha rivelato l’ucraina.

E ironia della sorte, la sua prossima sfida, nel secondo turno del San Diego, sarà contro la russa Anna Blinkova.

Dayana Yastremska
SHARE