Alexander Zverev non si nasconde e lancia la sfida a Los Cabos: le sue parole

Il tedesco riflette sul suo ruolo di favorito in Messico

by Luca Ferrante
SHARE
Alexander Zverev non si nasconde e lancia la sfida a Los Cabos: le sue parole
© Cameron Spencer/Getty Images

Alexander Zverev non ha alcuna voglia di nascondersi e, dopo un ottimo esordio contro il giapponese Nishioka al quale ha lasciato appena tre game, ha rilanciato le sue quotazioni di vincitore all'Atp 250 di Los Cabos. Il tennista tedesco vuole tornare ad alzare un titolo Atp a distanza di diversi mesi dal trionfo al Chengdu Open.

Un'ambizione emersa durante la conferenza stampa post-match, che anticipa la prossima sfida in programma nella notte di venerdì contro l'australiano Thanasi Kokkinakis.

Zverev in conferenza stampa

I giornalisti hanno chiesto al nativo di Amburgo se si sentisse il favorito per la vittoria finale del torneo.

Questa è stata la sua reazione: "Penso che qui ci siano giocatori molto bravi, ci sono tennisti che hanno partecipato alle finali di un Grande Slam o di un Masters 1000. Ci sono anche altri bravi atleti, ma quando sei il primo del seeding ovviamente credi di essere il favorito.

Accolgo con favore questo ruolo ma so che devo lottare in ogni partita, prendere ogni partita molto sul serio per raggiungere il trofeo". Sascha ha definito positivo l'inizio di annata: "Sono in un momento molto felice in questo momento.

Tutto sta andando molto bene e spero che continui così. Ho iniziato molto bene la stagione, restando a un paio di punti dalla finale di uno Slam. Quella sconfitta è stata un po' dura naturalmente, ma sono molto contento di come stanno andando le cose" ha dichiarato.

Sul posto: "Ho sempre detto che ho dei bellissimi ricordi del Messico, anche momenti memorabili. Mi piace molto giocare davanti al pubblico messicano, è molto rumoroso, appassionato, è qualcosa che mi piace davvero" ha concluso.

Alexander Zverev
SHARE