Darderi in estasi: "Un sogno che si avvera, ora voglio giocare Parigi e Wimbledon"



by REDAZIONEMIA

Darderi in estasi: "Un sogno che si avvera, ora voglio giocare Parigi e Wimbledon"
© Official Twitter Open Cordoba

Il tennis italiano vive un momento straordinario e ogni settimana scopriamo nuovi giovani talenti. Se Jannik Sinner è ormai al vertice ed è conosciuto in tutto il mondo ci sono tanti altri ragazzi con le stesse ambizioni e con l'obiettivo di raggiungere le prime magari primissime posizioni del circuito.

Era solo al terzo torneo Atp, arrivava dalle qualificazioni ed ha stupito tutti con una vittoria che ha dell'incredibile. Stiamo parlando del giovane tennista italiano Luciano Darderi, protagonista di una straordinaria vittoria al Cordoba Open, sulla terra argentina.

Nella conferenza stampa post match Darderi ha parlato raggiante ed ha espresso le sue sensazioni: "Sono incredibili, vincere il titolo uscendo dalle qualificazioni e penso che è cominciato questa settimana da numero 136 al mondo, ho fatto un salto enorme in classifica e per me era molto importante.

Con questa vittoria ho la chance di fare parte del tabellone principale del Roland Garros e di Wimbledon e per me è un sogno che si realizza. Nel secondo set ero un po' nervoso, lo ammetto, ma sono felice di aver raggiunto la vittoria".

Parlando del torneo ha parlato: "Ci sono stati tanti match ed entrambi eravamo stanchi sia mentalmente che fisicamente. È stata una sfida dura ed ho tenuto duro nel secondo set. Poi mi sono innervosito e si è deciso tutto sul 4 a 4.

Ho uno stile aggressivo, io con mio padre e il mio preparatore atletico l'abbiamo preparata così, spingere e restare sempre dentro al campo, alla fine il mio piano (che poi è il solito) ha funzionato. Ora Darderi sarà protagonista a Buenos Aires e l'azzurro ha parlato così in vista dell'Argentina Open, torneo che lo vedrà debuttare contro il padrone di casa Navone: "È un sogno giocare l'Argentina Open, debutterò domani anche se sarà dura dopo questa settimana.

In queste ore proverò a riposare, ma voglio prendermela con calma, sicuramente più rilassata. Dopo questo bilancio voglio affrontare tutti i tornei al 100 %, non solo stare attorno al numero 70 al mondo ma migliorare, penso di avere tanti margini di miglioramento", ha concluso il tennista azzurro.

Wimbledon