Richard Gasquet è incredulo: "Non capisco come fa Novak Djokovic alla sua età"

Il francese in un'intervista ha svelato quale potrebbe essere il torneo d'addio: "Non si può soffrire così tanto in campo"

by Gennaro Di Giovanni
SHARE
Richard Gasquet è incredulo: "Non capisco come fa Novak Djokovic alla sua età"
© Darrian Traynor/Getty Images

Il tempo passa per tutti, o quasi. Anche per un campione come Richard Gasquet. Il tennista transalpino, dopo una lunga carriera che lo ha portato alla veneranda età di 37 anni, sta pensando seriamente a quel giorno, quando attaccherà la racchetta al chiodo.

Dopo aver perso all’esordio nel torneo di casa a Montpellier, Richard, che staziona attualmente al 131esimo posto, ha rilasciato un'intervista a l’Equipe, parlando della consapevolezza che il fisico non può più assisterlo come quando era giovane.

Non poteva poi non menzionare Novak Djokovic, che alla sua età sembra invece ancora nel pieno delle forze: Il mio fisico è destinato a peggiorare. A parte Djokovic, che vince i Grandi Slam a quasi 37 anni (li compirà a maggio)...

C'è mai stato qualcosa di simile nello sport, a parte forse Michael Jordan? Lionel Messi gioca a Miami, gli altri in Arabia Saudita, ma è il numero 1 del mondo. Non riesco a capire perché uno come lui sia così forte a quell'età”, si è domandato quasi incredulo.

"A 37-38 anni, di solito, non sei bravo come lo eri a 25. Lo so bene. Non avrei mai pensato di giocare a 38 anni Era inimmaginabile”, ha ammesso.

Gasquet svela quale potrebbe essere il suo ultimo torneo

Poi ha spiegato quanto le sue attuali condizioni fisiche rendano difficile il compito di scendere in campo: “ Non si può soffrire così tanto in campo.

È questo che mi farà smettere: il dolore fisico. Se sento di non poter più vincere un match, se sento dolore, se non riesco più a sopportarlo, se non riesco a fare lo sforzo... È un po' più difficile dell'anno scorso.

Nel 2024 non ho ottenuto buoni risultati per ora. Inevitabilmente gli viene chiesto se ha pensato all’ipotetica tappa di addio: “Quando sei francese, o l'Open di Francia o Bercy. Come hanno fatto Jo (Tsonga) e Gilles (Simon). Ci sto pensando un po', ma non troppo", ha concluso.

Richard Gasquet Novak Djokovic
SHARE