Vasek Pospisil alimenta la polemica sulle palline: "E' la prima volta che accade"



by GENNARO DI GIOVANNI

Vasek Pospisil alimenta la polemica sulle palline: "E' la prima volta che accade"
© Angel Martinez/Getty Images for ITF

Spesso abbiamo sentito parlare negli ultimi mesi di polemiche relative alle palline utilizzate nei vari tornei. Tanti tennisti hanno fatto sentire la loro voce circa la problematica, che ha causato a loro detta numerosi infortuni.

La voce forse più autorevole è stata quella del numero uno al mondo Novak Djokovic, che qualche mese fa si era espresso così sul tema: “Esiste sicuramente una relazione tra i frequenti infortuni all'articolazione del polso, del gomito e della spalla con le palline e le loro modificazioni.

Sono assolutamente favorevole a scegliere un tipo di pallina con cui giocare tutti i tornei. Con gli Slam è diverso e più difficile perché ognuno dei tornei più importanti a cui si gioca negozia separatamente quale sponsor avere, ma questo avviene anche nelle competizioni targate Atp.

Dobbiamo semplicemente trovare un modo per unirci, in modo che in ogni categoria del circuito abbiamo una pallina con cui giocare, ovviamente a seconda della superficie. A volte questo cambio di palla avviene tre volte in tre settimane a seconda di dove giochiamo e incide sulla salute dei giocatori e sulle articolazioni stesse.

In questo senso sostengo i tennisti che lamentano e chiedo all’Atp di trovare un modo per risolvere il problema. Bisogna trovare una soluzione" concluse.

E' la prima volta che succede in carriera"

Il suo amico, nonché cofondatore della PTPA (Professional Tennis Players Association) Vasek Pospisil, ha indirettamente inviato un frecciatina agli organi di governo, lamentando il cambio di palline troppo frequenta tra un torneo e l’altro: "È la prima volta nella mia carriera che imposto il mio calendario in base ai tipi di palline utilizzate piuttosto che alla posizione geografica e alla superficie del campo", ha scritto il canadese su Twitter.

Vasek Pospisil Novak Djokovic