Carlos Alcaraz regala spettacolo in Messico: anche Paul applaude



by REDAZIONEMIA

Carlos Alcaraz regala spettacolo in Messico: anche Paul applaude
© use not Fair - Screenshot Twitter

Il mondo del tennis è ufficialmente terminato. È stata una stagione calda e con tanti impegni e che è finita nel migliore dei modi per i colori azzurri. L'Italia ha vinto la Coppa Davis, la seconda della sua storia e dopo 47 anni di lunga attesa.

Ci sono grosse aspettative sul tennis italiano e la consapevolezza che le cose potrebbero andare ancora meglio nei prossimi anni. Il tennis è un buone mani, non solo per noi ma per tanti giovani che stanno crescendo e stanno mostrando ottimi risultati.

Il numero uno italiano Jannik Sinner è davvero lo sportivo del momento, lo vediamo ovunque che sia a San Siro prima di Milan-Borussia Dortmund o su rotocalchi di Gossip come il quotidiano nazionale Chi. Sinner è l'uomo del presente e del futuro del tennis e con lui c'è sicuramente Carlos Alcaraz.

L'attuale numero uno al mondo Novak Djokovic vince e convince ma parliamo di un tennista di 36 anni, ormai nelle fasi finali della sua carriera. Situazione diversa quindi per Alcaraz e la rivalità tra Sinner ed Alcaraz è secondo alcuni quella che ripercorrerà in parte la rivalità dei Big Three: i due hanno già dato adito a grandi match, soprattutto in questo 2023 e si è visto molto equilibrio in questo incontri.

Mentre Sinner è fermo per meritate vacanze c'è chi gioca ancora ed è il caso proprio di Alcaraz che in queste ore ha partecipato a una bella esibizione in Messico dove ha giocato e vinto contro l'americano Tommy Paul, sconfitto nella notte in due set.

Tante risate e divertimento con Alcaraz che ha vinto con il risultato di 7-6;6-3 davanti a 30 mila fan raggianti per un bellissimo show. Il tennista spagnolo ha finito in malo modo la stagione, stanco probabilmente dopo un'annata in cui ha vinto ed ha comunque trionfato in quel di Wimbledon, evitando in cinque set il Career Grande Slam di Novak Djokovic.

Rivediamo il punto del match, una magia e un autentico capolavoro del numero due al mondo:

Carlos Alcaraz