Flavio Cobolli rivela: "Il mio idolo è Fabio Fognini, voglio essere il futuro"

L'azzurro ha debuttato nel migliore dei modi alle Next Gen Atp Finals

by Luca Ferrante
SHARE
Flavio Cobolli rivela: "Il mio idolo è Fabio Fognini, voglio essere il futuro"
© Adam Pretty/Getty Images

L'Italia è ben rappresentata anche nell'edizione 2023 delle Next Gen Atp Finals, in programma in Arabia Saudita fino al 2 dicembre. Flavio Cobolli e Luca Nardi cercheranno di farsi valere nella competizione riservata ai migliori Under 21 della stagione nel circuito maggiore.

Il 21enne di Firenze è partito nel migliore dei modi in un girone piuttosto complicato che comprende il connazionale, Arthur Fils e lo svizzero Dominic Stricker, l'avversario sconfitto nel pomeriggio di martedì 28 novembre.

Le parole di Cobolli

Il numero 100 del ranking mondiale ha rilasciato un'interessante intervista ai microfoni dell'Atp Tour, rivelando a quali tennisti si ispira maggiormente: "Il mio idolo più grande è Fabio Fognini, ma anche Novak Djokovic.

Sono cresciuto con le partite di Fabio e ho cercato di migliorare il mio tennis guardandolo, quindi ricordo molte delle sue partite. Normalmente non mi piace guardare i match di tennis, ma adoro i loro. Quando Fabio gioca, io sono sempre con la televisione accesa.

Quando non gioca, no. Siamo grandi amici. Se ho un problema parlo sempre con lui" ha raccontato. Poi ha aggiunto: "Lavoro con lui anche perché ha una società, quindi è come il mio manager. Se giochiamo nello stesso torneo, siamo sempre insieme, a cena o in qualche allenamento.

Lo incoraggio nelle sue partite e lui fa lo stesso con me". Flavio Cobolli vuole continuare a crescere: "Voglio creare il mio percorso, il mio gioco. Naturalmente è qualcosa di molto speciale. Ho lavorato molto quest'anno.

Ho giocato tanto, 36 settimane, ero stanco, ma questo trofeo significa tanto. Non voglio fermarmi. Voglio puntare a più obiettivi nel 2024. Voglio essere nel futuro del tennis" ha rimarcato l'italiano. Per concludere, il 21enne ha descritto la sua esperienza come riserva nella scorsa edizione delle Next Gen: "È stata una bellissima esperienza per me, una delle prime volte in cui ho potuto giocare contro i migliori giovani del mondo come Carlos Alcaraz, Juan Manuel Cerundolo e Hugo Gaston. Ho imparato molto da quei corsi di formazione. Quella settimana ha fatto molto per il mio tennis".

Flavio Cobolli Fabio Fognini Atp Finals
SHARE