Coppa Davis - Filippo Volandri: "Sognavo questo giorno da due anni"



by ANTONIO FRAPPOLA

Coppa Davis - Filippo Volandri: "Sognavo questo giorno da due anni"
© Clive Brunskill/Getty Images

La dura semifinale persa lo scorso anno contro il Canada; le polemiche che hanno caratterizzato la viglia della fase a gironi pochi mesi fa; la falsa partenza a Bologna. Filippo Volandri avrà pensato a tutto quello che è accaduto da quando ha assunto la guida dell'Italia in Coppa Davis, mentre Jannik Sinner spazzava via dal campo Alex de Minaur e avvicinava sempre di più gli azzurri verso il secondo stroico trionfo.

Il capitano dell'Italia ha messo da parte le numerose critiche ricevute in passato e dato vita a un gruppo tanto solido quanto talentuoso. Quest'oggi, a Malaga, il suo sogno si è avverato e sarà inciso per sempre nella storia del tennis tricolore.

Volandri dopo il successo in Coppa Davis: "Sognavo questo giorno da due anni"

Ai microfoni di Sky Sport, Volandri ha provato a descrivere le emozioni provate dopo il match point sfruttato alla grande da Sinner. "Sognavo questo giorno da due anni.

Quando abbiamo toccato il fondo l'abbiamo dovuto raschiare ancora. Ci siamo infilati in una piccola fessura. Questa è la fotografia di quello che abbiamo passato. Io mi sono preso le responsabilità. Dedico questa vittoria alla mia famiglia e tutti quelli che ci hanno creduto" .

Non poteva mancare il commento del presidente della FITP Angelo Binaghi, che ha voluto dedicare un pensiero anche a Fabio Fognini. Il ligure ha conquistato il Challenger di Valencia aggiudicandosi la battaglia con Roberto Bautista Agut in finale.

"Volandri ha creato un gruppo di amici, anche contro il mio parere. Questa Coppa Davis è il trionfo dell'amicizia. Non dimentichiamo quanto ha fatto Fabio per questa nazionale, anche quando non avevamo i campioni di oggi. Può dare un contributo importante all'ascesa del tennis italiano" , ha concluso Binaghi.

Coppa Davis