Adriano Panatta non ha dubbi: "Jannik Sinner presto sarà numero uno del mondo"

L'ex leggenda azzurra rincara poi la dose paragonando l'azzurro a Novak Djokovic

by Gennaro Di Giovanni
SHARE
Adriano Panatta non ha dubbi: "Jannik Sinner presto sarà numero uno del mondo"
© Vittorio Zunino Celotto/Getty Images

Jannik Sinner sta facendo la storia del tennis italiano. Ieri al PalaAlpitour di Torino abbiamo assistito ad una prova di forza devastante del ragazzo di San Candido, che ha battuto per la prima volta in carriera il numero uno al mondo Novak Djokovic, chiarendo a tutti, qualora ce ne fosse ancora bisogno la crescita esponenziale che ha avuto negli ultimi mesi.

Ci sono volute 3 ore e 11 minuti all’azzurro per superare la resistenza del serbo, che ha utilizzato tutte le sue armi a disposizione per contrastarlo, ma non ci è riuscito. Il pubblico gremito sugli spalti ha sostenuto l’altoatesino per tutto l’arco del match dandogli la forza anche nei momenti più difficili del match.

Grazie a questo successo Jannik ha messo un altro mattoncino importantissimo nella corsa alla qualificazione alle semifinali. Naturalmente con un altro successo nell’ultimo turno del girone, contro Holger Rune, si qualificherebbe come primo.

Ma non è l’unico scenario che vedrebbe il passaggio del turno del 22enne campione in carica a Toronto. Forte di due vittorie in due incontri, Sinner passerebbe anche nel caso in cui perdesse dal danese in due set, ma in quel caso Djokovic dovrebbe o perdere o battere Hurkacz in tre set.

Nel caso in cui invece Djokovic avesse la meglio in due set sul polacco e Jannik perdesse da Rune in tre set, si andrebbero a contare i game vinti in tutto l’arco dei tre match giocati nel girone.

Panatta incorona Sinner

Ieri la partita è stata seguita con grande trasporto dal pubblico sugli spalti ma non solo.

La partita è stata trasmessa in chiaro sulla Rai ed è stata commentata da Marco Fiocchetti e l’intramontabile Adriano Panatta. L’ex leggenda azzurra è apparso entusiasta della partita effettuata dal giovane azzurro, tanto da lasciarsi andare a fine match ad un pronostico molto impegnativo sulla sua carriera: “Sinner è l’erede di Djokovic, diventerà n.1 al mondo”, ha esclamato con convinzione “E ci resterà per molto tempo“, ha poi aggiunto.

Adriano Panatta Jannik Sinner Novak Djokovic
SHARE