Daniil Medvedev sul momento cupo di Carlos Alcaraz: "Sono stato sorpreso..."

Il russo ha analizzato il momento di forma non brillantissimo che sta attraversando l'ex numero uno murciano

by Gennaro Di Giovanni
SHARE
Daniil Medvedev sul momento cupo di Carlos Alcaraz: "Sono stato sorpreso..."
© Elsa/Getty Images

Daniil Medvedev ha fatto suo il derby russo contro Andrey Rublev e ha conquistato la prima vittoria nel girone alle Atp Finals di Torino. L’ex campione Us Open è apparso centrato e fortemente determinato nel raggiungere il risultato, vendicando la sconfitta dello scorso anno al ‘Torneo dei Maestri’ contro il suo connazionale.

Una vittoria che lo mette in una situazione più comoda, in vista delle due sfide sulla carta più impegnative del raggruppamento, contro Alexander Zverev e Carlos Alcaraz. Lo spagnolo ha ha ceduto contro il tedesco, subendo un’inaspettata rimonta, che lo mette già a rischio qualificazione.

Al numero tre del mondo, giunto in conferenza stampa dopo il match, è stato chiesto dell’enfant prodige murciano, che sta attraversando un periodo non brillantissimo, in particolar modo dopo il successo a Wimbledon.

"Due o tre mesi fa sarei stato molto sorpreso se Sascha avesse battuto Carlos, ma il tennis è uno sport molto, molto complicato. In questo momento, per qualche motivo, la sensazione è che Alcaraz stia giocando più lentamente di prima e non abbia la stessa fiducia che ha avuto nel resto della stagione”, ha detto Il tennista nativo di Mosca pensa sia un problema che può accadere a tutti, anche ad uno dei più grandi di sempre: “Questo può succedere a chiunque, anche a Novak, che quando era più giovane ha vissuto momenti simili. È stato molto sorprendente vedere come i colpi di Sascha fossero più veloci dei suoi durante il secondo set.

La domanda è quando tornerà al meglio", ha concluso.

Medvedev analizza il suo match

Il russo poi si è soffermato sul match disputato contro l'amico Rublev: "È stato un match duro, soprattutto nel primo set.

Credo che queste partite possano andare da una parte e dall’altra, quindi sono contento di aver servito bene e compiuto meno errori sulle palle break. Il suo rendimento si è abbassato nel secondo set proprio a causa del primo.

Sono davvero felice di aver vinto. 81 partite disputate? Il motivo per cui ho giocato tutti questi match è perché ho vinto alcuni tornei e raggiunto diverse finali. Io e il mio team cerchiamo di stabilire il miglior programma possibile: sono contento di essere in forma in questo momento”.

Daniil Medvedev Carlos Alcaraz
SHARE