Fabio Fognini: "Non è mai facile alla mia età, ma continuo a lottare"

Il tennista italiano affronterà ai quarti di finale del torneo di Metz Sonego

by Antonio Frappola
SHARE
Fabio Fognini: "Non è mai facile alla mia età, ma continuo a lottare"
© Buda Mendes/Getty Images

Fabio Fognini sta cercando di chiudere un complicato 2023 nel migliore dei modi. Gli infortuni hanno posto sul suo cammino un cospicuo numero di ostacoli; ostacoli che il ligure ha intenzione di superare per tornare a giocare al livello che merita e possiede.

Al Moselle Open, l’azzurro ha ritrovato la vittoria nel circuito maggiore dopo più di cinque mesi battendo all’esordio Thiago Seyboth Wild. Agli ottavi di finale, invece, si è tolto la soddisfazione di eliminare uno dei tennisti più insidiosi del Tour annullando tre match point nel secondo set.

Alexander Bublik ha infatti servito per chiudere i conti nel dodicesimo, ma ha commesso due doppi falli sul 40-30 e subito un discreto passante di Fognini. L’italiano si è opposto al destino anche nel tie-break, quando ha salvato altri due match point coprendo bene la rete e facendosi trovare pronto sul servizio dal basso scelto dal kazako per sorprenderlo.

Un secondo e intenso tie-break ha definitivamente permesso a Fognini di esultare al termine di una battaglia durata poco meno di tre ore.

Fognini: "Non è mai facile alla mia età, ma continuo a lottare"

“È sempre dura contro di lui.

Come ho detto ieri, Alexander è migliorato molto negli ultimi anni e ha vinto alcuni importanti tornei. È difficile giocare contro di lui, soprattutto su questa superficie, perché serve in maniera incredibile.

Sono di nuovo ai quarti di finale a livello ATP, quindi devo godermi questo momento. Ringrazio tutti per essere venuti oggi. Ora è il momento di recuperare" , ha dichiarato Fognini nell'intervista post-match rilasciata ai microfoni dell'ATP.

"Gioco come quando eri più giovane? Sì, sì( ride, ndr) . Gioco come quando ero più giovane, ma provo dolore in qualsiasi parte del mio corpo. È una storia differente, ma sono felice perché continuo a lottare anche se ho perso posizioni in classifica.

Ho ancora l’energia che serve per affrontare questo tipo di partite. Non è mai facile, soprattutto quando stai per compiere 37 anni. Ho una grande famiglia, tre bambini, e non è facile. Sono felice anche per questo.

Questa partita è stata veramente dura. Ho iniziato lentamente. Nel secondo set ho iniziato a rispondere bene e a sentirmi meglio. Ho fatto un buon lavoro, era da tempo che non battevo un top 30-40” .

Fabio Fognini
SHARE