Adrian Mannarino shock sulle Olimpiadi: "Se non ho chance di vincere è ridicolo"

Il numero uno francese non ha apprezzato il fatto che si giochi sulla terra battuta: "Purtroppo la mia carriera parla chiaro"

by Gennaro Di Giovanni
SHARE
Adrian Mannarino shock sulle Olimpiadi: "Se non ho chance di vincere è ridicolo"
© Tim Nwachukwu/Getty Images

Dal 26 luglio all'11 agosto 2024 si svolgerà a Parigi la XXXII edizione dei Giochi Olimpici Estivi. I campi in terra rossa del Roland Garros, vero e proprio tempio del tennis, dove Rafael Nadal ha conquistato ben 14 titoli, saranno luogo di questa storica manifestazione.

Ci saranno tornei di singolare maschile e femminile, di doppio e di doppio misto, che porteranno in campo un festival del tennis d'élite. Adrian Mannarino, numero uno francese, specialista dei campi in duro, non ha gradito questo cambio di superficie.

Ai microfoni dell’Equipe ha espresso il suo disappunto: “Le Olimpiadi sono incredibili per me, ma devo ammettere che parteciparvi senza avere alcuna possibilità di vincere una medaglia è ridicolo.

Si giocherà sulla terra battuta, quindi non avrò chance”, ha detto il numero 25 del ranking Il tennista transalpino ha spiegato le sue difficoltà su questa superficie: “Non dico di non tenerci a partecipare, non è così, ma la mia carriera dice che non ho possibilità di andare a medaglia sulla terra rossa.

Al Roland Garros ho passato tre volte il primo turno, ma non sono mai andato oltre il secondo. La verità è che sul cemento gioco come un top 30, ma sulla terra battuta sono un top 90", ha spiegato.

Il parere di Djokovic e Mouratoglou sulle Olimpiadi

Qualche settimana fa si era innescato un botta e risposta tra Novak Djokovic e Patrik Mouratoglou sull'importanza della manifestazioni a cinque cerchi nel tennis.

L'allenatore francese si era espresso così: "Non c'è un vero legame tra il tennis e le Olimpiadi perché non c'è una vera e propria storia tra loro. Dal mio punto di vista, qualsiasi tennista considera un Grande Slam 100 volte più importante per lui o lei di un evento olimpico".

Il serbo replicò non trovandosì d'accordo con il parere dell'allenatore: "Ho letto le sue dichiarazioni e non sono completamente d'accordo con lui. I giochi olimpici sono l'evento sportivo più antico che esista.

Qualsiasi sport olimpico pone la competizione a cinque cerchi, almeno secondo me, come una delle sue massime priorità" ha evidenziato. Secondo il giocatore 36enne di Belgrado "uno dei più alti onori che un atleta può avere è rappresentare il proprio paese alle Olimpiadi", concluse.

Adrian Mannarino
SHARE