Cobolli a un passo dalla top 100: "Ho avuto vita facile rispetto a Sinner e Alcaraz"

Il tennista fiorentino ha conquistato il suo secondo titolo Challenger

by Gianluca Ruffino
SHARE
Cobolli a un passo dalla top 100: "Ho avuto vita facile rispetto a Sinner e Alcaraz"
© Graham Denholm/Getty Images

Settimana da favola per Flavio Cobolli, che trionfa contro il libanese Benjamin Hassan con un doppio 7-5 nella finale del Challenger di Lisbona e conquista il suo secondo titolo nel circuito a questo livello. Il 21enne italiano, altro tennista di spicco della brillante scuola azzurra, ha dominato il torneo fin dal suo primo incontro nel torneo portoghese.

Dopo aver concesso un set nel derby al primo turno contro Enrico Dalla Valle, Cobolli, testa di serie numero due, non ha concesso più nulla ai suoi avversari, con un percorso netto che gli è valso il successo finale.

Con la vittoria a Lisbona il tennista fiorentino compie un balzo di 13 posizioni nella classifica Atp, spingendosi fino alla posizione 108 della classifica mondiale, suo nuovo best ranking. Il 21enne occupa adesso la nona posizione nella corsa alle Next Gen Finals, ma considerando che i primi due giocatori di questa classifica sono Carlos Alcaraz e Holger Rune, il primo già qualificato alle Atp Finals di Torino e l’altro ancora in corsa, per Cobolli le possibilità di qualificarsi alla manifestazione che si terrà in Arabia Saudita sono molto più che un sogno.

In conferenza stampa, dopo l’ottima prova nella finale del challenger portoghese, il tennista italiano ha parlato di altri due teenager come Alcaraz e Sinner, riflettendo anche sulla propria crescita.

Le parole di Cobolli a fine partita

Cobolli, molto amico col tennista libanese battuto in finale, ha festeggiato replicando l’esultanza di Cristiano Ronaldo, con l’avversario che gli ha risposto mostrandogli simpaticamente il dito medio.

Il classe 2002 ha anche raccontato di aver comprato la biancheria intima di Cristiano Ronaldo appositamente per la finale di oggi. “Ho detto alla mia squadra che avrei fatto l'esultanza di Ronaldo se avessi vinto il titolo” ha detto Cobolli in conferenza stampa.

L’italiano ha poi fatto una riflessione sulla sua lenta ma costante crescita, a differenza dei nuovi campioni del circuito. “Ho avuto vita facile rispetto a giocatori come Alcaraz o Sinner. Devo migliorare su questo punto e dare il 100% in allenamento, mangiare, dormire. Migliorare in tutte queste cose” ha dichiarato Cobolli.

Alcaraz Challenger
SHARE