Laver Cup, Felix Auger Aliassime ricorda la vittoria contro Novak Djokovic

Il canadese torna in Laver Cup, nel team World, e pesca nei ricordi dello scorso anno ed elogia il formato della competizione

by Martina Sessa
SHARE
Laver Cup, Felix Auger Aliassime ricorda la vittoria contro Novak Djokovic
© Clive Brunskill/Getty Images for Laver Cup

Felix Auger Aliassime torna in campo. Lo fa in Laver Cup, ancora a guidare il Team World, sebbene il tennista canadese non sia nella migliore condizione fisica. L’edizione scorsa è stata una celebrazione di Roger Federer, che ha dato il suo addio al tennis in quella occasione.

Per l’ex numero uno canadese è stata anche una competizione vinta, dopo aver vinto il doppio e aver sconfitto in singolare l’attuale numero uno del mondo Novak Djokovic. “Per me, personalmente, è stato un ricordo indimenticabile.

Penso anche a Frances (Tiafoe), che è riuscito a conquistare l'ultimo punto e a regalarci la vittoria. Lo considererò sempre un giorno molto speciale, perché sono riuscito anche a vincere il doppio con Jack (Sock) all'inizio della giornata e poi battere Novak (Djokovic).

Non solo siamo rimasti in vita, ma abbiamo preso il comando; quindi, è stato un altro grande momento per me alla fine della stagione, una grande vittoria e un’importantissima iniezione di fiducia”, ha detto al sito ufficiale della Laver Cup.

Il format

Auger Aliassime vola a Vancouver per competere per la Laver Cup: giocherà a casa sua, davanti al suo pubblico, lui che è l'unico canadese presente in squadra. Una competizione che ha molti lati positivi, per formato e per compagni di squadra: un pensiero che ha attirato l’ex top 10 verso questa manifestazione, sotto la guida del capitano John McEnroe.

“Fin dalla prima volta che sono stato qui sapevo che sarebbe stato un grande evento, un evento a cui dovevo venire ogni anno che potevo. Penso semplicemente che il formato sia un'idea incredibile per gli appassionati di tennis e per noi che non giochiamo regolarmente con tutti questi giocatori incredibili.

Siamo sempre uno di fronte all'altro, infatti qui hai anche la possibilità di vincere insieme, non solo con i tuoi connazionali, ma anche con altri ragazzi di paesi diversi. È molto positivo condividere quei momenti con i ragazzi, poterli chiamare compagni di squadra per un fine settimana, è qualcosa di grandioso”, ha concluso il tennista canadese.

Laver Cup Felix Auger Aliassime Novak Djokovic
SHARE