Record di sconfitte ai quarti di uno Slam? La divertente risposta di Andrey Rublev

Il russo è ritornato sul suo poco lusinghiero record nei Major: "Se ci pensate non tutti possono raggiungerlo..."

by Gennaro Di Giovanni
SHARE
Record di sconfitte ai quarti di uno Slam? La divertente risposta di Andrey Rublev
© Sarah Stier/Getty Images

Andrey Rublev è da anni uno dei protagonisti del circuito maschile, posizionandosi stabilmente a fine anno tra i 10 migliori tennisti del ranking. Il russo ha vinto in questa stagione il suo primo trofeo Masters 1000 a Monte-Carlo, coronando una carriera che troppo spesso lo aveva visto ‘cedere’ sul più bello, nelle fasi cruciali dei tornei più prestigiosi.

Il moscovita ‘detiene’ un record, se così si vuole chiamare, molto particolare, di cui non va particolarmente fiero. Con la sconfitta ai quarti di finale agli Us Open, il 25enne ha rimpinguato una statistica che mai prima d’ora si era vista nella storia di questo sport.

Rublev infatti si è fermato per ben 9 volte in altrettanti match, ai quarti di uno slam. Quattro volte a Flushing Meadows, due volte agli Australian Open e al Roland Garros e una a Wimbledon. Un record molto ‘inusuale’ per Andrey, che però non si abbatte, ma anzi, ci scherza su, denotando grande autoironia e intelligenza: “Se ci pensate, essere il primo giocatore della storia a vincere zero quarti di finale su nove Grand Slam è un record che non tutti possono raggiungere", ha detto ridendo l’attuale numero 6 del ranking.

Il russo una settimana fa aveva commentato così l’uscita contro il connazionale Daniil Medvedev: “Non so cosa dire. Lui ha quasi sempre sfruttato le palle break, penso questo abbia fatto la differenza oggi.

Solo nel terzo set sono riuscito ad annullarne qualcuna, ma per il resto della partita mi ha sempre brekkato alla prima o alla seconda occasione. Ho la sensazione di aver avuto tante occasioni sul suo servizio. Alla fine è riuscito a salvare più palle break di me" , aveva dichiarato Rublev in conferenza stampa.

Andrey Rublev
SHARE