Sonego intravede Jannik Sinner agli Us Open: "Sono abituato a giocare un derby"

Il torinese si sta abituando alle difficili condizioni di New York e non vede l'ora di cominciare

by Luca Ferrante
SHARE
Sonego intravede Jannik Sinner agli Us Open: "Sono abituato a giocare un derby"
© Vaughn Ridley/Getty Images

Ancora un pericolo italiano per Lorenzo Sonego. Il torinese non è decisamente fortunato con i sorteggi e anche agli Us Open, in caso di vittoria al debutto, si troverà probabilmente sulla strada Jannik Sinner.

Il 28enne, che ha deciso di approdare a New York una settimana prima dell'inizio ufficiale per allenarsi intensamente, dovrà mostrare un livello di tennis molto alto per ottenere un ottimo risultato a Flushing Meadows.

Sarà martedì 29 agosto il giorno in cui il giocatore piemontese partirà la sua avventura nell'ultimo Grande Slam della stagione 2023: esordirà ufficialmente contro l'americano di casa Nicolas Moreno De Alboran, proveniente dalle qualificazioni.

L'intervista

Sonego ha parlato delle sue sensazioni in un'intervista rilasciata a SuperTennis: "Abbiamo deciso di saltare il torneo prima per allenarci, provare i campi e le condizioni, che ogni giorno sono praticamente diverse.

Pioggia, freddo, caldo, umidità: le ho sperimentate praticamente tutte e bisogna adattarsi. Questi giorni di allenamento mi serviranno per essere pronto in gara" ha dichiarato. All'orizzonte l'atleta intravede l'altoatesino e ha affermato sul possibile derby del secondo turno: "Ormai siamo abituati a giocare un derby.

Bisogna affrontarlo pensando chi c'è dall'altra parte, le sue caratteristiche e con la voglia di vincere. Non c'è più amicizia quando si scende in campo, bisogna concentrarsi su altri aspetti. Si sa che uno vince e l'altro perde, alla fine il rapporto che c'è fuori dal campo rimane lo stesso.

Ovviamente dobbiamo vincere entrambi il primo turno ed è molto difficile. Qui è diverso visto che si gioca al meglio dei 5 set e in testa ci sono anche altre tipo di emozioni" ha aggiunto e concluso. Lorenzo è reduce dalla sconfitta contro Taylor Fritz al Master 1000 di Cincinnati, dopo l'eliminazione all'esordio di Toronto con Andy Murray.

Il ragazzo di Torino è determinato e non vede l'ora di scendere in campo: nelle scorse edizioni non ha mai superato il secondo turno, round raggiunto nel 2018 e nel 2019. Con un bel risultato potrebbe scalare diverse posizioni nel ranking mondiale Atp.

Jannik Sinner Us Open
SHARE