Raonic: "Orgoglioso della mia settimana. Livello attuale del Tour? Solo i Big 3... "

Il canadese è tornata a vincere due match consecutivi da Miami 2021

by Antonio Frappola
SHARE
Raonic: "Orgoglioso della mia settimana. Livello attuale del Tour? Solo i Big 3... "

“Sono contento della mia settimana nel complesso. Ci sono tante cose che mi rendono orgoglioso. Ho fatto tutto quello che potevo dopo Wimbledon. Ho fatto il possibile, passo dopo passo, per ottenere il massimo. Vorrei essere stato il migliore in campo oggi, ma non puoi non considerare il peso dei due anni di stop.

Quindi ci sono tante cose positive a cui pensare” . Milos Raonic può ritenersi piuttosto soddisfatto del cammino intrapreso al Masters 1000 di Toronto. Il canadese non vinceva due partite consecutive da Miami 2021 e al National Bank Open ha battuto una prestigiosa vittoria contro il numero dieci del mondo Frances Tiafoe e sconfitto nettamente Taro Daniel.

A fermare uno stanco Raonic è stato Mackenzie McDonald, che ha conquistato per la prima volta in carriera i quarti di finale in un evento Masters 1000.

Raonic: "Orgoglioso della mia settimana. Livello attuale? Solo i Big 3...

"

"La partita è stata difficile difficile. Penso di aver commesso molti errori banali. Non sono riuscito più a servire con la stessa velocità degli altri giorni. Addio a Toronto( il torneo maschile si disputerà di nuovo nella capitale della provincia dell'Ontario nel 2025, ndr) ? Ho cercato di godermene ogni aspetto il più possibile.

E non lo so. Sai, due anni sono tanti. So quante cose possono cambiare in due anni. Probabilmente non saprò la risposta nemmeno tra 12 mesi. Quindi devo solo continuare a guardare avanti. Posso esprimere un livello alto agli US Open.

Mi piace competere e amo le sfide" , ha spiegato Raonic prima di analizzare il livello generale del Tour. A Toronto molte teste di serie hanno lasciato anzitempo il torneo. "Non lo so, non ho giocato abbastanza contro i migliori per dare una risposta precisa.

Penso solo tre ragazzi( si riferisce a Roger Federer, Novak Djokovic e Rafael Nadal, ndr) siano stati in grado di raggiungere importanti risultati con continuità. Hanno un po' cambiato le aspettative in relazione a ciò che è normale.

Ovviamente parlo di quando tutti e tre prendevano seriamente i Masters 1000. Negli ultimi anni si sono concentrati soprattutto sui tornei del Grande Slam. Direi che il 70% delle semifinali hanno visto loro in campo. Quindi avevamo tre tennisti che vincevano la maggior parte degli eventi.

Il tennis era diverso prima che arrivasse Roger. Questo è quello che ci aspetta in futuro. Ovviamente Novak è ancora in giro e sarà presente nelle fasi finali dei Major. Penso sia un po' come la fine dell'epoca di Pete Sampras e Andre Agassi: molti giocatori diversi vinceranno Slam" . Photo Credit: atptour.com

SHARE