Alcaraz è incredulo in vista dell'esordio a Toronto: "Non me l'aspettavo"

Il numero uno al mondo è a caccia del 5° titolo Masters 1000 della sua carriera

by Gennaro Di Giovanni
SHARE
Alcaraz è incredulo in vista dell'esordio a Toronto: "Non me l'aspettavo"

Carlos Alcaraz è pronto a ripartire dopo l’incredibile successo a Wimbledon. L’enfant prodige spagnolo è arrivato a Toronto con l’obiettivo di mettere in bacheca il quinto Masters 1000 della sua precocissima carriera, dopo i due titoli a Madrid, Indian Wells e Miami.

Al termine del suo primo allenamento in Canada, poco dopo il suo arrivo, il numero uno al mondo si è fermato ai microfoni dell’Atp, parlando della straordinaria accoglienza ricevuta. "Dopo Wimbledon mi sento ancora più amato dalla gente.

Non mi aspettavo un'accoglienza così calorosa. Durante l'allenamento tutti gridavano Carlitos, Carlitos. È ovviamente qualcosa di speciale", ha dichiarato il favorito del torneo in assenza di Novak Djokovic.

Il tennista di Murcia alla sua età è già uno dei più titolati del circuito.

Numeri destinati a crescere nei prossimi anni. Spencer Segura ha parlato dell’incredibile talento di Alcaraz, che rappresenta appieno la nuova generazione: “Ha dei colpi che nessuno ha. Dentro il campo, sa angolare.

Fuori dal campo, può far galleggiare la palla. Ha tutti i colpi. Penso che il suo rovescio sia il colpo migliore tra i due. Penso che d'ora in poi, però, Alcaraz migliorerà solo, non credo che Djokovic possa ancora migliorare adesso” In risposta Jimmy Connors ha definito Alcaraz il futuro del tennis, affermando che al contrario Djokovic e Nadal iniziano ad avere un’età avanzata.

Ne parliamo sempre, lui (Alcaraz) è la prossima generazione. È lui che porterà il gioco al livello successivo, perché si sa che Federer non c'è più, Nadal si è infortunato. Speriamo che torni, vuole giocare ancora un anno. Photo Credit: Twitter Wimbledon

Alcaraz
SHARE