Victoria Azarenka sulla guerra: "Per quanto tempo ne parleremo ancora?"

La tennista bielorussa è stata interrogata nuovamente sul tema in conferenza stampa a Washington

by Luca Ferrante
SHARE
Victoria Azarenka sulla guerra: "Per quanto tempo ne parleremo ancora?"

Anche Victoria Azarenka ha commentato in conferenza stampa la novità apparsa durante il Wta 500 di Washington per evitare ogni tipo di polemica e conflitto tra russi/bielorussi e ucraini. Sui tabelloni sono apparsi dei cartelli che spiegavano al pubblico presente sugli spalti cosa sarebbe o non sarebbe successo dopo la partita (per esempio la questione della stretta di mano).

Vika è tornata così a parlare del tema della guerra, rimarcando come abbia esaurito la pazienza nel discutere sempre sullo stesso argomento: "Non mi interessa. Per quanto tempo ne parleremo ancora? È una grande storia? È interessante per le persone continuare a scrivere sempre la stessa cosa? Solo che a me non importa.

Andiamo avanti. Giochiamo a tennis. Come ho detto a Wimbledon, accetto e rispetto la posizione di qualcuno. Questo è tutto, non di più" ha dichiarato.

Azarenka analizza la partita

"Ovviamente sono delusa per non essere stata in grado di capovolgere le cose.

Sentivo di aver giocato nel modo giusto. Solo l'esecuzione di alcuni colpi nei momenti anche importanti del match non mi hanno premiata. Lei ha giocato meglio nelle fasi chiave. Ho continuato a mancare un po' qua e là, quindi è stato sicuramente deludente per il risultato ma sentivo di aver giocato come dovevo.

Spero di poter costruire su quello. Dopo una pausa non è mai facile riprendere subito, ma alla fine della giornata si va avanti" ha aggiunto la bielorussa, analizzando la sua prestazione in campo. Azarenka si è poi soffermata sul modo di giocare dell'avversaria: "Penso di averlo detto prima: gioca davvero gratis in questo momento.

Potrei sbagliarmi, sarà solo la mia opinione, ma sembra che per lei non ci sia niente da perdere. E credo che questo nei momenti importanti forse aiuta. Sentivo di essere aggressiva e di dettare il gioco. Ci prenderemo un po' di tempo per giocare qualche punto in più, delle ripetizioni in più prima del prossimo torneo. Non mi sentivo come se avessi abbastanza pratica" ha concluso. Photo credit: Wimbledon.

Victoria Azarenka
SHARE