Dai nuovi Big 3 con Alcaraz e Sinner all'effetto Djokovic: parla Holger Rune

Il tennista danese parla degli originali Big 3 e dei nuovi, chiarendo la sua posizione su alcune domande che riguardano il tennis

by Martina Sessa
SHARE
Dai nuovi Big 3 con Alcaraz e Sinner all'effetto Djokovic: parla Holger Rune

Non ha peli sulla lingua Holger Rune. Da Novak Djokovic, su tutti i campi, a Carlos Alcaraz e Jannik Sinner, il tennista danese ha parlato dei suoi principali avversari in questo momento della sua carriera. In un’intervista rilasciata a First Sportz, il vincitore del titolo di Parigi-Bercy dello scorso anno ha svelato qual è il giocatore che lo rende maggiormente nervoso prima di scendere in campo: “Novak di sicuro.

Se sbagli qualcosa contro Novak perdi. Devi essere molto ben preparato”. Se il serbo è uno degli avversari più temibili, Rune decide di non esporsi sul dibattito sul GOAT: anche in questo caso, la posizione è chiara.

“A mio parere, il dibattito è sciocco. Stiamo prendendo circa 3 fantastici giocatori a modo loro. Una grande ispirazione per tutti e 3 per le generazioni sottostanti”, dice il tennista danese. In carriera, però, il finalista di Monte-Carlo ha affrontato solo uno di loro, ovvero l’attuale numero due del mondo, che ha sconfitto in finale a Parigi-Bercy, dove ha conquistato il primo torneo ‘1000’.

I nuovi Big Three

A proposito di Big Three, il triumvirato del tennis sta a mano a mano lasciando lo sport. Roger Federer ha detto addio al tennis; Rafael Nadal ha accennato al ritiro in una conferenza stampa dove per la prima volta dopo poco meno di venti anni rinunciava al Roland Garros; rimane Novak Djokovic, ancora dominatore del circuito.

Alla ricerca di qualcuno che raccolga l’eredità, i media (e i risultati) puntano su Holger Rune, Carlos Alcaraz e Jannik Sinner. Anche in questo caso il danese dice la sua, non risparmiandosi e dicendo quello che pensa.

“Big 3 significa 20-25 Slam”, dice sorridendo. “È un po' presto per iniziare a parlare di Big 3 prima ancora di vincere regolarmente Slam. Ma di sicuro è un complimento che le persone dicano questo ed è carino”, ha concluso il top 10 scandinavo.

La prossima tappa per lui sarà Wimbledon: seconda partecipazione in un main draw nel torneo del Grande Slam inglese, la prima da top 10 e quindi da testa di serie del torneo. Photo credits: Getty Images

Alcaraz Holger Rune
SHARE